CONDIVIDI
Non è l'arena: le dichiarazioni di Matteo Salvini a Massimo Giletti

Matteo Salvini ospite nel programma di Massimo Giletti, Non è l’arena. Il candidato premier della Lega, Matteo Salvini, è stato intervistato da Massimo Giletti, nella puntata di domenica 4 febbraio 2018, di Non è l’arena su La7. Nel corso della puntata si è discusso, della sparatoria avvenuta a Macerata compiuta da Luca Trani.

Non è l’arena: le dichiarazioni del leader della lega Matteo Salvini.

Matteo Salvini ha spiegato il suo piano sull’immigrazione, importante a suo giudizio per prevenire ciò che accaduto sabato a Macerata, ha dichiarato: “Nell’Italia che ho in testa si rispettano le regole e se non hai il permesso di soggiorno e vivi spacciando droga torni a casa tua in un quarto d’ora, qualunque sia il colore della tua pelle”. Ha poi aggiunto: “Gli italiani non sono razzisti, anche perché i nostri nonni e i nostri padri sono andati in giro per il mondo. Il problema non è l’immigrazione, ma l’immigrazione clandestina, e cioè gli 800mila migranti che gli ultimi governi hanno fatto sbarcare”.

Ad affermato poi il leader della Lega, Matteo Salvini: “Quando c’era la Lega al governo facevamo i respingimenti e l’Europa ci richiamava ma noi difendevamo il nostro Paese. Minniti ha fatto sbarcare meno migranti ma sta facendo quello che la Lega diceva da tempo. Ma tutti gli ultimi governi hanno portato 800mila disperati in Italia illudendoli che avrebbero trovato un lavoro e una casa, che non hanno neanche milioni di italiani”.

Riguardo al rapporto con il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha spiegato Salvini: “Il mio rapporto con Silvio Berlusconi? Buono. Io mi fido di tutti, però quello che è scritto rimane. E siccome sulla legge Fornero ognuno dice la sua, e io ho una faccia e mi sono impegnato a cancellarla, ecco che abbiamo scritto nel programma del centrodestra che la cancelleremo“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook