CONDIVIDI
Amnistia, indulto, carceri, detenuti, riforma ordinamento penitenziario: le news ad oggi 11 febbraio 2018

Amnistia, carceri, riforma ordinamento penitenziario, tutte le ultime novità. La riforma dell’ordinamento penitenziario per ora non va avanti nel suo iter. Pochi giorni fa si è riunito il Consiglio dei ministri, ma all’ordine del giorno non c’era l’esame definitivo dei decreti attuativi della riforma dell’ordinamento penitenziario, come sottolineato dall’esponente dei Radicali Rita Bernardini in un post su Facebook: “Non è vero che oggi il Consiglio dei ministri è convocato sui decreti legislativi riguardanti l’ordinamento penitenziario. Niente da fare: l’agenzia ha confuso l’ordinamento penitenziario con “attuazione del principio di delega della riserva di codice nella materia penale”. Non molliamo! Il Satyagraha prosegue… e oggi sono 17 giorni con oltre 8.000 detenuti partecipanti: una risposta di civiltà, un esempio per istituzioni che nemmeno si rendono conto del baratro in cui ci stanno facendo precipitare”.

Carceri e Giustizia: Rampi e De Riu aderiscono al grande satyagraha del Partito Radicale!

Intanto, continua l’adesione all’iniziativa non violenta del Partito Radicale. Anche il deputato del Pd Roberto Rampi ha aderito allo sciopero della fame, ed intervenendo nel corso della maratona oratoria in onda su Radio Radicale, ha dichiarato il suo sostegno all’iniziativa nonviolenta di Rita Bernardini, ormai in sciopero della fame dal 22 gennaio scorso. Ha fatto sapere Rampi: “Aderisco con un giorno di sciopero della fame al grande satyagraha del Partito Radicale, dedicato a Marco Pannella, per chiedere l’approvazione della riforma dell’ordinamento penitenziario”. L’iniziativa nonviolenta vede in sciopero della fame oltre 8800 cittadini, molti dei quali detenuti che hanno fatto giungere la propria adesione con lettera indirizzata dal carcere alla sede del Partito Radicale.

Pochi giorni fa, come ha annunciato la Bernardini su Facebook, anche Roberto Deriu, consigliere regionale PD in Sardegna, parteciperà al Satyagraha per la riforma subito dell’ordinamento penitenziario, con queste parole: “Aderisco al grande satyagraha Marco Pannella con Rita Bernardini dalla mezzanotte di oggi a quella di domenica prossima.”

Dubbi sull’approvazione della riforma dell’ordinamento penitenziario prima delle nuove elezioni.

Rimangono perplessità sul fatto il governo ce la faccia ad approvare definitivamente la riforma prima delle nuove elezioni. Durante la trasmissione speciale di Radio Radicale dedicata alla mobilitazione straordinaria per l’approvazione del nuovo ordinamento, Donatella Ferranti, presidente della commissione giustizia della Camera, ha spiegato quale sia la reale situazione: “Le Commissioni di entrambe le Camere hanno dato pareri diversi che non collimano, soprattutto in merito alla modifica del 4bis. Quindi il Consiglio dei ministri, una volta riunito, se non dovesse accogliere le osservazioni, dovrà inviare alle commissioni le eventuali motivazioni. Dopodiché la commissione avrà tempo dieci giorni per esprimere un parere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook