CONDIVIDI
Le Iene: hanno rivelato il caso dei falsi rimborsi del M5S

Il programma televisivo di Italia 1, le Iene, ha svelato sul suo sito il servizio sui falsi rimborsi da parte di alcuni parlamentari del Movimento 5 Stelle. Nel servizio la Iena Filippo Roma si è confrontato con i due parlamentari del Movimento cinque stelle, Andrea Cecconi e Carlo Martelli. Dove li ha accusati di aver soltanto fatto finta di restituire metà della parte fissa del loro stipendio, regola interna del Movimento con la quale viene finanziato un fondo destinato al microcredito alle imprese. Il servizio sarebbe dovuto andare in onda ma è stato bloccato per ragioni di par condicio.

Le Iene: il caso dei falsi rimborsi del M5S.

Il programma televisivo, Le Iene, ha ricostruito che il parlamentare del M5S, Andrea Cecconi, non ha versato l’importo che ammonterebbe a circa 21 mila euro, mentre l’altro parlamentare Carlo Martelli non ne avrebbe versati addirittura 76 mila euro. La tecnica utilizzata dai parlamentari era la seguente: i due facevano un bonifico al fondo e caricavano una copia della presa in carico dell’operazione sul sito tirendiconto.it, sito utilizzato da tutti i parlamentari del Movimento Cinque Stelle per dimostrare la regolarità dei loro trasferimenti. Successivamente, durante le 24 ore successive, revocavano il bonifico, conservando così i soldi ma apparentemente risultava che avessero effettuato le restituzioni. Entrambi i due parlamentali sono considerati vicinissimi al capo politico del partito, Luigi Di Maio. Poco dopo la diffusione di questo servizio delle Iene, i due hanno annunciato che, se saranno eletti, si dimetteranno. Inoltre poi, una fonte anonima, un ex attivista del Movimento ha spiegato che almeno altri dieci parlamentari del Movimento 5 Stelle sono coinvolti nella stessa situazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook