CONDIVIDI
Berlusconi:“Vogliamo dare a tutti una pensione dignitosa”

Silvio Berlusconi è ritornato nel programma Domenica Live di Barbara D’Urso per lanciare la sfida al movimento cinque stelle. “Nel ’94 scesi in campo perché altrimenti il partito comunista sarebbe andato al potere, solo con la mia discesa in capo e la creazione di Forza Italia riuscimmo a evitare questo gravissimo pericolo. Oggi c’è in campo il M5S, una formazione più pericolosa dei post comunisti di allora”, ha dirlo è Silvio Berlusconi. Poi aggiunge più che a un partito somiglia più a una “setta“.

Le dichiarazioni di Silvio Berlusconi a Domenica Live sul M5S.

Per Berlusconi, il Il Movimento 5 Stelle: “è quasi una setta, che prende ordini da un vecchio comico e dal figlio sconosciuto dell’altro socio del comico, adesso defunto”. Aggiunge: “porterebbero l’Italia verso un vero disastro”. Continua Berlusconi: “Non andare a votare sia come suicidarsi” e aggiunge: “Questa volta dall’altra parte c’è qualcuno di più pericoloso della sinistra. Ci sono questi signori che pensano di non andare a votare ma se a causa della loro assenza dalle urne vincessero” i Cinquestelle “si troverebbero tasse altissime. E’ nel loro preciso interesse, per non dare l’Italia non solo a chi non è preparato ma che porta invidia e odio verso chi è ricco”.

Berlusconi annuncia La Flat tax a Domenica Live.

Silvio Berlusconi annucia: “La nostra religione laica è sempre stata meno tasse, meno tasse, meno tasse. Oggi siamo sotto una vera e propria oppressione fiscale. Serve una rivoluzione fiscale che si chiama Flat tax”. Aggiunge il leader di Forza Italia: “La Flat tax è una tassa uguale per tutti, per famiglie e imprese. C’è un’unica aliquota che sarà pari o inferiore all’aliquota più bassa di quella di oggi, il 23%“. Sottolineando: “Oggi ci sono tasse altissime ed è difficilissimo compilare il modulo 730. La Flat tax dovunque è stata applicata ha dato risultati straordinari. Ci sarà un modulo da una pagina e non più di sedici pagine”. Spiega Berlusconi “si riduce l’evasione” con la Flat tax.

Le pensioni minime secondo Berlusconi.

“Aumenteremo tutte le pensioni minime a 1.000 euro al mese”dice Berlusconi. Propone: “un reddito di dignità: se le entrate mensili di una famiglia sono sotto l’importo di una certa dignità, allora non sono più i cittadini che devono dare allo Stato ma è il contrario”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook