CONDIVIDI
Poletti, depositata la mozione di sfiducia contro il ministro del lavoro

Pensioni 2018: le ultime dichiarazioni di Poletti. Il Ministro del lavoro Giuliano Poletti, ospite a Dimartedì, ha affrontato il tema delle pensioni ed ha fornito alcune informazioni sull’Ape sociale e volontario. Poletti ha precisato che l’Ape sociale è già attivo e “che “molte persone stanno già incassando l’anticipo pensionistico”. Il provvedimento è partito “con qualche giorno di ritardo, ma poi siamo riusciti a farlo camminare”, ha affermato il Ministro, che ha ricordato che con la legge di Bilancio 2018 si è avuto anche un ampliamento dell’Ape sociale a nuove categorie di lavoratori.

Pensioni 2018: le precisazioni di Poletti sull’Ape volontario e nuove riforme.

A proposito dell’Ape volontario, il Ministro Poletti ha sottolineato che i ritardi nella sua messa in atto sono dovuti al coinvolgimento di soggetti terzi, quali banche ed assicurazioni ed al fatto che si è dovuto montare un processo nuovo. “L’abbiamo spostato di un anno”, ha precisato il Ministro. “Abbiamo fatto una scelta ed abbiamo cercato di costruirla”. “L’Ape volontario è pronto e partirà. In legge di Bilancio è stata spostato in avanti e durerà un anno di più”, ha precisato Poletti.

A proposito della riforma delle pensioni, Poletti ha affermato che si potrebbe intervenire sulla legge Fornero con interventi non solo a carico del pensionato se “nella dimensione pubblica” vi fosse “una quota di risorse destinate”, sempre “intervenendo con un tasso di giustizia”, come è stato fatto nel caso di chi svolge lavori usuranti o gravosi con l’Ape sociale. Qui puoi trovare le ultime news e novità su riforma pensioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook