Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 13 dicembre 2018

Nuove tragedie si sono consumate nelle carceri italiane, stavolta a Catania, nel penitenziario di Bicocca, e a Pisa, nel carcere Don Bosco. Il 2018 si sta contraddistinguendo per un triste record di suicidi: sono 63 i detenuti che si sono suicidati dall’inizio dell’anno, e si è superata la tragica soglia del 2012, quando a togliersi la vita furono 60 uomini. Un dato peggiore è stato registrato solo nel 2011, quando ci furono 66 suicidi, ma l’anno ancora non è finito.

A Catania un uomo di 47 anni, detenuto nell’aera di alta sicurezza, si è tolto la vita impiccandosi con un lenzuolo nella sua cella. L’uomo si trovava in carcere in quanto è stato arrestato durante un’operazione antidroga. Sul caso, la procura di Catania ha aperto un’inchiesta.

Le ultime news dal mondo delle carceri: i suicidi dei detenuti a Catania e a Pisa

Anche nel carcere Don Bosco, a Pisa, è avvenuto un triste suicidio. Un senegalese di 30 anni, in custodia cautelare per fatti legati allo spaccio della droga ed affetto da problemi psichiatrici, si è tolto la vita, impiccandosi nella sua cella. L’uomo è stato immediatamente soccorso dagli agenti della polizia penitenziaria, che hanno chiamato il 118, ma i tentativi di soccorso sono stati vani: il trentenne era già morto.

A parlare della tragedia è il garante dei detenuti della Toscana, Franco Corleone: “Si tratta del terzo suicidio avvenuto in carcere quest’anno nella nostra regione. Pare che il giudice abbia disposto l’autopsia e che sia stata aperta un’indagine per accertare l’accaduto”.

Corleone ha poi parlato dei piccoli reati, come lo spaccio: “Un reato che porta a sovraffollare le nostre carceri con oltre il 30% di detenuti nei penitenziari toscani che sono dentro per reati di spaccio. A ieri, nel Don Bosco di Pisa erano detenute 285 persone, di cui 42 donne e 162 stranieri. La capienza regolamentare è di 206 detenuti. In Toscana i detenuti sono 3406, di cui 129 donne e 1689 stranieri, a fronte di una capienza di 3.146. In Italia è stata superato il tetto dei 60 mila detenuti. Sono troppi i suicidi in carcere e sono molto gravi le situazioni di sovraffollamento”.