Amnistia e indulto, carceri e detenuti: le ultime news ad oggi, 17 febbraio 2018

Amnistia e carceri, le ultime news ad oggi, 17 febbraio 2018: nuova aggressione ai danni degli agenti di polizia penitenziaria. Nel carcere di Asti nei giorni scorsi si è verificata una gravissima aggressione a danno degli agenti di polizia penitenziaria. Gli agenti sono stati aggrediti con degli sgabelli dai detenuti, e probabilmente l’aggressione ha avuto come causa dei problemi relativi ai colloqui. Nelle carceri piemontesi vige il sovraffollamento (basti pensare che ci sono 4250 detenuti ma i posti letto disponibili sono solo 3900), e sono tanti gli eventi critici registrati.

Donato Capece, il Segretario Generale del Sappe, fa notare che: “I numeri riferiti agli eventi critici avvenuti nelle celle delle carceri piemontesi nell’interno anno 2017 sono inquietanti: 656 atti di autolesionismo, 65 tentati suicidi, 285 colluttazioni e 59 ferimenti. I suicidi in cella sono stati 4 e 5 i decessi per cause naturali. Sono state, infine, 8 le evasioni da penitenziari della Campania: una da istituto e 7 a seguito della concessione di permesso premio e lavoro all’esterno. E la cosa grave è che questi numeri si sono concretizzati proprio quando sempre più carceri hanno introdotto la vigilanza dinamica ed il regime penitenziario ‘aperto’, ossia con i detenuti più ore al giorno liberi di girare per le Sezioni detentive con controlli sporadici ed occasionali della Polizia Penitenziaria. Nelle carceri di Ivrea (109) e Alessandria Casa Circondariale (100) si sono contati il più alto numero di atti di autolesionismo mentre è a Torino “Lo Russo Cutugno” che si è contato il maggior numero di tentati suicidi sventati in tempo dagli uomini della Polizia Penitenziaria, 19. Il penitenziario di Vercelli ha il record regionale di colluttazioni (57)”.

Le ultime news dal mondo delle carceri ad oggi, 17 febbraio 2018: il progetto di reinserimento a Rebibbia.

Nel carcere di Rebibbia i detenuti saranno coinvolti in un bellissimo progetto: essi si dedicheranno ad attività volontarie gratuite per interventi rivolti al decoro urbano. In questo modo sarà più facile il percorso di reinserimento dei detenuti nel mondo del lavoro. Ogni giorno verranno coinvolti 50 detenuti, e si terrà conto delle professionalità attitudinali e lavorative di ogni detenuto. Questo progetto, inoltre, ha come ulteriore obiettivo quello di far conoscere la città, di averne cura e di imparare ad amarla. Qui puoi trovare tutte le ultime news su amnistia, indulto e carceri.