Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 6 settembre 2018

Un detenuto di 63 anni è morto nel carcere di Velletri. A lanciare l’allerta è stato il suo compagno di cella, che si è accorto che l’uomo non respirava più. Il personale sanitario è subito corso sul posto, ha tentato di rianimare il detenuto, ma purtroppo non c’è stato niente da fare se non dichiarare il suo decesso.

Ciro Borrelli del sindacato Ugl di Polizia Penitenziaria fa sapere che il detenuto morto era gravemente ammalato, tanto che il personale sanitario del carcere ha ritenuto opportuno dargli una sedia a rotelle per potersi muovere.

Le ultime news dal mondo delle carceri: un nuovo morto per esposizione all’amianto?

Anche a Napoli, negli ultimi giorni, è morto un detenuto di 65 anni. L’uomo ha lavorato per anni nella fabbrica di Borgo Ferrovia, e l’autopsia stabilirà se la morte è avvenuta per l’esposizione ad amianto. L’uomo è stato per anni addetto alla bonifica delle carrozze di amianto, ed il suo nome, come riporta il sito ristretti.org si trova anche nel vasto elenco di parti offese costituite al processo per reati che vanno dall’omicidio plurimo colposo alle lesioni gravi all’omessa bonifica.

Sono stati tanti i messaggi di cordoglio degli ex colleghi dell’uomo, cui si uniscono messaggi di rabbia di chi chiede giustizia. Gli stessi colleghi, poi, con non poco timore, chiedono se non verrà riservata anche a loro questo tipo di morte. Qui puoi trovare tutte le ultime news su amnistia, indulto e carceri.