Amnistia, indulto, carceri, detenuti e riforma dell’ordinamento penitenziario: le ultime news ad oggi, 19 febbraio 2018

Le ultime news dal mondo delle carceri ad oggi, 19 febbraio 2018: due detenuti tentano il suicidio a Bologna. Due nuovi casi di tentato suicidio nelle carceri italiane, stavolta a Bologna. Un detenuto ha tentato di morire per dissanguamento, un altro ha provato ad impiccarsi. Le gesta dei due detenuti sono state notate dagli agenti di Polizia Penitenziaria, che, grazie ad un pronto intervento, hanno evitato che accadesse il peggio. Il detenuto che si è procurato dei tagli è stato soccorso dagli agenti, che avevano notato del sangue sul pavimento, ed è arrivato in infermeria privo del battito cardiaco, ma i medici sono riusciti a rianimarlo.

I tentativi di suicidio sono sempre più frequenti, e a parlare di questa allarmante situazione e del grande lavoro degli agenti di polizia è il coordinatore Provinciale Domenico Maldarizzi: “Questi interventi sono solo gli ultimi casi delle migliaia di salvataggi avvenuti negli ultimi anni nelle carceri italiane. Gli Agenti operano quotidianamente tra indicibili difficoltà operative e indegne condizioni lavorative, le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria non solo assicurano la sicurezza all’interno delle nostre prigioni ma sono costantemente impegnati a salvare vite umane. Non possiamo, quindi, che essere grati alle donne e agli uomini dei baschi azzurri che in silenzio, armati di umanità, tolleranza e professionalità, impediscono, il definitivo collasso del nostro sistema carcerario”.

Amnistia, carcere e riforma dell’ordinamento penitenziario, le dichiarazioni di Emma Bonino.

Anche Emma Bonino si è espressa in merito alla riforma dell’ordinamento penitenziario, che chiede a gran voce, con un post sulla sua pagina Facebook: “La riforma dell’ordinamento penitenziario è un atto di civiltà giuridica atteso da decenni. Una riforma frutto degli Stati Generali dell’esecuzione penale, fortemente voluta dal ministro Orlando e dal Governo. Una riforma autenticamente liberale della giustizia e rispettosa del dettato costituzionale. Farla fallire in dirittura d’arrivo sarebbe un errore politico ingiustificabile. Il centrodestra che fu (a parole) garantista e il M5s che mai (neppure a parole) lo è stato, sono pronti a polemizzare contro il governo ‘che fa un favore ai criminali’ e a lucrare elettoralmente su questo presunto scandalo? È una ragione in più per sfidare le loro posizioni, per difendere le norme e principi costituzionali dalle speculazioni parassitarie e dalla cultura della forca, che nel nostro Paese è sempre sovrapposta e confusa a quella dell’impunità”. Emma Bonino si augura che il consiglio dei ministri convocato da Gentiloni per il 22 febbraio approvi il provvedimento. Qui puoi trovare tutte le ultime news su amnistia, indulto e carceri.