Bianca Guaccero e Caterina Balivo: la verità sulla presunta rivalità tra le due showgirls

Bianca Guaccero si è raccontata ed ha rivelato, a dispetto di alcune voci di corridoio che si sono diffuse neglle ultime settimane, di non sentire alcuna rivalità con Caterina Balivo. L’attrice dalla prossima stagione tv prenderà il posto della conduttrice al timone del programma ‘Detto Fatto‘, ma questo non significa affatto che la Balivo debba essersela presa, anche perché avrà un altro show su Rai1.

Le prime dichiarazioni di Bianca Guaccero prima dell’inizio di Detto Fatto.

“Ci siamo abbracciate e ci siamo fatte l’in bocca al lupo. C’è grande affetto, veramente”, ha spiegato Bianca al blog di Davide Maggio. “Da parte mia ci sarà tanto lavoro e sarò molto concentrata su questo”, ha poi aggiunto.

Per la Guaccero si tratta di un’esperienza nuova: “Sono assolutamente felice di questa nuova avventura, per il semplice fatto di poter riuscire a dare di me anche un’immagine diversa, oserei dire quasi inedita. Perché anche se nel mio passato ci sono state cose importanti nell’ambito dell’intrattenimento, e la più importante è stata Sanremo, ora cimentarmi col daily è un impegno altrettanto importante ma è anche un privilegio”, ha spiegato.

Una nuova fase per Caterina Balivo.

Intanto per la Balivo si apre una nuova fase della vita, non solo dal punto di vista professionale. “E’ come se fosse finito un ciclo. Io non ho lasciato il programma, io ho proprio cambiato vita: la scuola dei miei figli, la casa, la città… tutto, insomma”, ha fatto sapere.

Al settimanale ‘Grazia’ ha raccontato i pro e i contro di questa decisione: “E’ la fonte di stress maggiore dopo morte e divorzio, ma nella vita ne ho fatti tanti e ogni volta mi sono trovata bene. Oggi c’è malinconia, forse perché Milano è il luogo in cui ho formato la mia famiglia”, ha spiegato al magazine.

In questi mesi abbiamo compilato un foglio con ‘i pro e i contro’ sul trasferimento. I vantaggi non hanno vinto, ma è bene averli ben presente. L’idea che in un’ora posso andare a Napoli a pranzo da mia madre o da mia sorella Francesca, che fa la pediatra, mi ripaga di tutto. E poi avrò un cielo blu, non grigio come qui“.