Champions League: Real Madrid-Juventus, si conclude 1-3, bianconeri beffati

Champions League: Real Madrid-Juventus, Allegri verso il 4-3-3 con Mandzukic

Si giocherà stasera, alle ore 20.45, di mercoledì 11 aprile 2018, allo stadio Bernabeu di Madrid, la partita di ritorno dei quarti di finale Real Madrid-Juventus. Per la Vecchia Signora una missione quasi impossibile contro il Real, forte del 3-0 dell’andata allo Stadium di Torino.

Ma dopo la grande impresa della Roma contro il Barcellona di ieri sera, in cui i giallorossi hanno eliminato i blaugrana e hanno avuto accesso alla semifinale, anche la Juventus cerca la rimonta contro il Real Madrid. L’entusiasmo della squadra e dei tifosi c’è.

Missione impossibile ma i bianconeri ci credono: la Juventus stasera tenterà di ribaltare il 3 a 0 subito allo Stadium dal Real.

Il Real ha il 99,9% di centrare la semifinale di Champions dopo il 3-0 dell’Allianz Stadium nobilitato dal gol più bello della carriera di Cristiano Ronaldo, una rovesciata che per la sua bellezza ha fatto il giro del mondo.

Allegri, privo del suo miglior giocatore, Paulo Dybala, dovrebbe schierare la migliore formazione possibile con Buffon, De Sciglio, Benatia, Chiellini e Sandro in difesa, Khedira, Pjanic e Matuidi a centrocampo, Douglas, Higuain e Mandzukic (in vantaggio su Cuadrado) in attacco. Il modulo dovrebbe essere il 4-3-3.

Zidane dovrebbe riconfermare la formazione dell’andata, con il modulo 4-3-1-2 con Bale e Cristiano Ronaldo in attacco, Isco trequartista, e con lo squalificato Sergio Ramos rimpiazzato da Vallejo in difesa.

Il risultato finale di Real Madrid-Juventus: la partita si conclude 1 a 3!

Beffa finale per la Juventus. I bianconeri hanno subito un calcio di rigore al 93′ per un fallo di Benatia su Vazquez.
Fallo che sembra esserci ma il penalty decretato dall’arbitro ha mandato su tutte le furie Buffon. Il portiere è stato espulso per le veementi proteste. Dal dischetto poi Cristiano Ronaldo non ha sbagliato: il Real Madrid approda così in semifinale di Champions League.