Davide Astori, le cause della morte improvvisa verificate dall’autopsia

Il mondo è ancora sconvolto per la prematura morte di Davide Astori, capitano della Fiorentina Calcio, scomparso prematuramente domenica notte. La Fiorentina si trovava ad Udine, ed i compagni di squadra hanno notato che il loro capitano non era sceso in sala colazione dell’hotel: cosa molto strana, data la puntualità di Astori. Preoccupati, calciatori e tecnico sono andati nella stanza del capitano, che hanno trovato già privo di vita. Davide Astori era un ragazzo sano, sportivo, senza nessun evidente problema fisico. Eppure è morto per un probabile arresto cardiaco.

Davide Astori, giovedì i funerali a Santa Croce.

La società, il tecnico Stefano Pioli ed i calciatori stanno vivendo un momento di grande choc, e per la giornata di ieri sono state sospese tutte le attività sportive anche del settore femminile e di quello giovanile. Oggi pomeriggio riprenderanno gli allenamenti. Astori al momento si trova all’obitorio di Udine, dove è stato raggiunto dai familiari e dalla compagna Francesca. Nella giornata di oggi si effettuerà l’autopsia sul corpo del calciatore per capire se era possibile intuire o meno che qualcosa non andasse per il verso giusto: è infatti stata aperta un’indagine per omicidio colposo. I funerali, invece, si terranno giovedì mattina nella Basilica di Santa Croce. Per il giorno dei funerali, il sindaco di Firenze ha proclamato lutto cittadino.

La morte lascia sempre sgomenti, ma quando a morire è un ragazzo giovane, sportivo, che per il suo lavoro di giocatore si sottoponeva a costanti controlli medici, non ci si riesce a dare un perché. La professoressa Silvia Priori, ordinario di Cardiologia dell’Università di Pavia, ha spiegato al Corriere che solo un’autopsia può dimostrare la presenza di eventuali malattie genetiche che possono causare un arresto cardiaco, che spesso non sono evidenziate dai controlli di routine. Per evidenziare queste problematiche si devono fare accurati accertamenti che sono sconsigliata ai giovani sani in quanto possono avere molti effetti collaterali (In aggiornamento).

Davide Astori, resi noti i risultati dell’autopsia.

L’autopsia sul corpo di Davide Astori si è conclusa, e sono stati resi noti i primi risultati. Si conferma l’arresto cardiocircolatorio: il cuore del capitano dell Fiorentina ha rallentato fino a fermarsi del tutto. Ulteriori risultati saranno resi pubblici entro sessanta giorni. Ad effettuare l’autopsia è stato il dottor Carlo Moreschi ed il direttore del Centro di patologia vascolare Gaetano Thiene. Conclusa l’autopsia, la salma è stata disposta per il trasferimento a Firenze, che dovrebbe avvenire a breve. Nella giornata di domani, verrà allestita la camera ardente presso il centro tecnico federale di Coverciano.