Eurovision Song Contest 2018 in onda stasera su Rai 1. Orari, diretta Tv e scaletta della finale

La finale di Eurovision Song Contest 2018 andrà in onda questa sera, sabato 12 maggio, in diretta su Rai 1 dalle 20.40 e in liveblogging su TvBlog, per scoprire la canzone vincitrice della 63esima edizione.

A commentare live la diretta ci saranno Federico Russo e Serena Rossi, che tradurranno per il pubblico quello che succede sul palco dell’Arena di Lisbona. In gara per l’Italia ci sono Ermal Meta e Fabrizio Moro, con la canzone vincitrice di Sanremo 2018, Non mi avete fatto niente.

Considerato il basso contenuto ‘kitsch’ di questa edizione e una certa condiscendenza alla melodia e alla canzone ‘tradizionale’, Meta e Moro potrebbero interessare per il suo messaggio di unione contro il terrorismo: come nel videoclip, peraltro, l’esibizione della coppia vedrà scorrere in sovrimpressione estratti di testo in 15 lingue diverse.

A proposito di lingua, due le canzoni in italiano nella finale: oltre alla nostra, infatti, anche l’Estonia ha scelto di partecipare con un brano in italiano (La forza) che si richiama alla tradizione del bel canto (e strizza l’occhio ai fan de Il Volo).

Il televoto e il voto espresso dalle giurie nazionali: come si proclamerà il vincitore.

Dall’Italia non possiamo votare per Meta e Moro. Nessun paese, infatti, può televotare per il proprio concorrente. Si può, quindi, solo votare la canzone che piace di più tra le altre finaliste. Inoltre, si può votare solo alla fine di tutte le esibizioni: il televoto sarà aperto, infatti, dalle conduttrici portoghesi solo alla fine della 26esima performance.

Il pubblico italiano può televotare inviando un SMS al 4754750 con il codice della canzone o chiamando da rete fissa il numero 894222, seguendo le istruzioni; inoltre si può usare l’app ufficiale di Eurovision.

Il televoto non è l’unico a determinare la classifica: la composizione del voto per l’ESC, infatti, è misto, ovvero il 50% è dato dal televoto, l’altro 50% dai voti espressi dalle giurie nazionali.

Sono 43 i Paesi che hanno partecipato a questa edizione e tutti hanno diritto a esprimere la propria preferenza, elaborata da una giuria composta da esperti di musica chiamati a valutare qualità della voce, del brano e della performance. A disposizione delle giurie nazionali ci sono diversi set di voti: possono assegnarne da 1 a 8, più un pacchetto da 10 e uno da 12.