F1 Baku 2018: Red Bull imprendibili nelle prove libere, Hamilton insoddisfatto!

Formula Uno: prima sessione di prove Libere a Montecarlo, bene la Red Bull

Il finale della Fp2 è stato poco movimentato nella classifica dei tempi: in questa sessione di prove libere a Baku la maggior parte dei piloti si è concentrata sul passo gara. Sono state provate alternativamente la gomma gialla e rossa, ma al momento i numeri trovati paiono molto vicini.

In questo tipo di test le Red Bull si sono dimostrate di gran lunga superiori, con Mercedes e Ferrari abbastanza vicine tra loro ma sempre lontanissime dalla casata austriaca. Ricciardo è stato il migliore.

La Red Bull migliore in pista nelle Fp2, Ricciardo imprendibile.

A circa metà della Fp2 infatti si è accesa una vera a propria bagarre sull’asfalto del Gp d’Azerbaigian alla ricerca del tempo migliore. Ancora una volta Red Bull e Mercedes l’hanno fatta da padroni e specialmente la prima e lo stesso Ricciardo. L’australiano è stato il migliore oggi in pista ma la Ferrari di Raikkonen ha provato a inserirsi agli ultimi minuti. La rossa del finlandese ora è seconda dietro al pilota della Red Bull.

E’ stato comunque un appassionante duello quello che abbiamo visto tra i lattinari e le frecce d’argento: la pista di Baku pare proprio il loro regno e specialmente di Ricciardo, il più veloce finora con il crono di 1.43.017. Difficile da comprendere la situazione in casa delle Ferrari: sia Vettel che Raikkonen lamentano ancora alcuni problemi, benché i tempi siano decisamente migliorati rispetto alle prove di Fp1.

Hamilton fa il bilancio dopo le prime prove libere.

Lewis Hamilton intanto ha tirato le somme dopo la giornata di prove, con il miglior tempo di Ricciardo nelle Libere 2. Il pilota della Mercedes si paragona alla Red Bull e dichiara che c’è ancora molta strada da percorrere. “E’ stata una giornata tranquilla, io ho fatto i miei giri senza troppi errori. Abbiamo raccolto informazioni, ma non siamo abbastanza veloci. Le Red Bull sono molto avanti rispetto a noi, non avrei potuto fare un tempo simile a loro”.

Poi, Hamilton ha parlato anche delle Ferrari: “Anche la Rossa sta facendo meglio, in campionato è più avanti e anche qui”. Il pensiero, però, torna nuovamente alle Red Bull: “Stanno facendo bene sia sul giro secco che sul passo gara. Dobbiamo lavorare molto. Busserò tutta la notte alla porta dei miei ingegneri per trovare soluzioni più valide”.

Informazioni sull'autore