Governo: raggiunto l'accordo, Lega e M5S pronti a riferire al Colle

Governo: raggiunto l’accordo, Lega e M5S pronti a riferire al Colle

I due leader politici della Lega e M5S, Matteo Salvini e Luigi Di Maio saliranno oggi pomeriggio al Colle dal presidente della Repubblica, per comunicargli l’esito dell’accordo raggiunto dopo lunghe trattative per la formazione del governo. Sergio Mattarella incontrerà alle 16.30 la delegazione di M5S e a seguire alle 18 quella della Lega.

Matteo Salvini e Luigi Di Maio saliranno al Colle per riferire l’esito dell’accordo raggiunto.

Il capo politico M5S e il segretario della Lega si sono incontrati prima al Pirellone ieri mattina, poi nel pomeriggio presso lo studio da commercialista del deputato Stefano Buffagni, e infine in un vertice notturno in una stanza riservata di un hotel nel centro di Milano.

Come ha spiegato Luigi Di Maio: “L’incontro è andato bene, è servito a rifinire gli ultimi dettagli di questo governo“. Secondo quanto riferiscono diverse fonti, il Carroccio avrebbe fatto tornare in campo il leghista Giancarlo Giorgetti senza però riuscire a convincere la contraporte, che anzi avrebbe rilanciato ancora una volta con la candidatura di Luigi Di Maio. E poi sarebbe maturata la scelta di una figura, come ha precisato Luigi Di Maio: “Sempre politico, mai tecnico”.

Tra i nomi circolati a proposito della figura che potrebbe ricoprire il ruolo della premiership, sono spuntati quello dell’ex ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, quello del rettore della Statale di Milano, Gianluca Vago e quello dell’avvocato Giuseppe Conte, vicepresidente del Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa.

I due leader hanno trovato l’intesa, sul superamento della Legge Fornero e anche sul reddito di cittadinanza, si partirà nel 2019 con la riforma dei centri per l’impiego, vale 2 miliardi, e solamente dal 2020 verrà sperimentata l’assegno di 780 euro per chi è sotto la soglia di povertà, condizionato alla ricerca attiva di un lavoro.