Nomination Isola dei Famosi 2018: i nominati di martedì 27 febbraio 2018

Isola dei Famosi 2018: dopo il caso droga, le indiscrezioni sulle nomination pilotate dagli autori!

Non ci sarebbe nulla di reale né nelle nomination né nei televoto di questa tredicesima  edizione de l’Isola dei Famosi 2018. Secondo Striscia la Notizia, che ha rivelato un nuovo audio di Chiara Nasti e un altro di Nadia Rinaldi sarebbe tutto pilotato: il capo progetto Andrea Marchi starebbe riducendo il reality sulla sopravvivenza a una farsa.

Isola dei Famosi 2018: i due nuovi audio che svelano nomination pilotate!

E’ scandalo delle nomination pilotate sull’Isola, svelato dal tg satirico Striscia la Notizia. Al centro delle rivelazioni,ci sono di nuovo degli audio fatti sentire durante Striscia nei quali Chiara Nasti e Nadia Rinaldi raccontano di quanto accaduto con il capo-progetto Andrea Marchi che a più riprese avrebbe chiesto ai concorrenti di non nominare Filippo Nardi per “lasciarlo dentro ancora un po’”. Nel primo audio registrato da una terza persona Chiara Nasti dice a Massimiliano Caroletti, marito della Henger, che Marchi la chiamò fuori e le chiese chi volesse nominare, ma al nome di Filippo Nardi, lui le disse: “No, vogliamo lasciarlo dentro ancora un po’, lo nominate più in là”.

Nel secondo, catturato da una telecamera nascosta, Nadia parla con Valerio Staffelli: “Marchi saliva sulla nostra isola e non ha fatto come con Monte che ci ha avvertito di quello che stava succedendo. Ci chiedeva solo: chi nomina, chi hai intenzione di nominare? A tutti, faceva solo questa domanda. E poi Amaurys è rimasto male quando Marchi gli chiedeva chi nominare dicendo di evitare il nome di Filippo. Lui voleva nominare Filippo fin dall’inizio. Amaurys ha detto ‘mi sento una m***a, la prossima volta però decido io e non mi faccio più influenzare. Ci dicevano di non nominare Filippo perché gli piaceva che rimanesse dentro”. Staffelli nota che è un intervento assolutamente vietato perché in questo modo gli autori del programma pilotano il gioco. Forse perchè alcuni naufraghi hanno accordi speciali per andare avanti di più rispetto ad altri. Staffelli fa notare come Nardi abbia preso con grande sorpresa la sua esclusione. E forse non è un caso che il naufrago non è mai tornato in Italia.