L’appello struggente di Romina Power: “Aiutatemi a trovare Ylenia”

L’appello struggente di Romina Power: “Aiutatemi a trovare Ylenia”

Da qualche settimana sono giunte alcune indiscrezioni che fanno pensare ad una possibile svolta nelle ricerche di Ylenia Carrisi, scomparsa a New Orleans la notte del 31 dicembre 1993. Ylenia quel giorno alloggiava in un albergo con Alexander Masakela, un trombettista che, interrogato dalla polizia, disse con certezza che non sapeva dove fosse, ma che era sicuramente viva.

La Power lancia uno struggente appello sui suoi profili social.

Il primo dicembre 2014 Al Bano ha presentato al tribunale di Brindisi una dichiarazione di morte presunta con la quale Ylenia Carrisi viene dichiarata deceduta ufficialmente il 31 dicembre 1993. Questo nonostante la contrarietà di Romina Power. La cantante italo-statunitense infatti ha sempre creduto e alimentato la speranza che la figlia scomparsa fosse ancora viva.

Le indagini sono riprese, ma proprio nel momento in cui si pensava di aver individuato Ylenia in un convento greco-ortodosso di Phoenix, in Arizona arrivano delle dichiarazioni a gettare ancora sabbia sulle ricerche.

Romina quindi avrebbe lanciato dai suoi profili social, uno struggente appello con la speranza di poter ricevere l’aiuto dei fan. Al Bano e Romina hanno riallacciato i rapporti da circa un anno, la scomparsa della figlia Ylenia Carrisi, aveva segnato molto il rapporto dei due, tanto da decidere di separarsi.

Sono molti gli indizi secondo i quali Romina, non riesce a rassegnarsi. Al contrario dell’ex marito, lei alimenta la certezza che la figlia sia viva. Per questo pare, abbia deciso di fare questo appello: “Aiutatemi a ritrovare Ylenia“, nel quale chiede aiuto a chiunque possa aiutarla a ritrovare tracce sulla figlia, interrogandosi sul tragico bilancio di tutti i giovani scomparsi a New Orleans. E’ difficile capire come un cuore di madre si possa rassegnare e tutti i fan mostrano il loro sostegno a Romina in ogni modo possibile.