Linea Verde va in città, le anticipazioni di oggi sabato 12 maggio 2018: tappa a Reggio Calabria!

Il nuovo appuntamento di oggi sabato 12 maggio 2018 di Linea Verde…va in città ci condurrà alla scoperta del sud Italia, in piena evoluzione, in cui le nuove idee generano positività e coraggio. “Linea Verde… va in città” oggi farà tappa a Reggio Calabria dove i conduttori Marcello Masi e Chiara Giallonardo, con la collaborazione di Federica De Denaro, scopriranno una terra bellissima sospesa tra il mare e la montagna e animata da giovani che credono e lavorano per il futuro della loro terra.

Un viaggio in uno degli scenari naturali più belli d’Italia che farà capire che un’altra Reggio Calabria è possibile. Verso l’edilizia del futuro è proiettata l’esperienza del Building Future Lab, il nuovissimo impianto dell’Università Mediterranea che utilizza tecnologie d’avanguardia per testare le facciate degli edifici contro terremoti e uragani.

Un progetto che ha anche un valore ambientale significativo, visto che consentirà grandissimi risparmi sul piano energetico. Nel nome di una nuova cultura del territorio si è sviluppata la Fattoria della Piana, la realtà agricolo-casearia più grande della provincia di Reggio, che esporta le sue forme di pecorino in tutto il mondo e si batte contro l’illegalità.

Linea Verde va in città, la tappa nella ridente città di Reggio Calabria tra paesaggi di mare ed essenze esotiche.

Protagonisti della puntata saranno anche gli alberi, a partire da quelli del lungomare Falcomatà, una vera collezione di essenze esotiche che, a oltre un secolo dalla messa a dimora, è diventata uno dei simboli della città. Altri alberi, poi, racconteranno la lunga, appassionante storia del bergamotto in Calabria.

Partendo dall’ultimo bergamotteto che ancora cresce in città si arriverà al laboratorio di un pasticcere-sperimentatore che ha trovato il segreto per utilizzare questo speciale agrume in tutte le sue preparazioni.

Infine, impossibile non farsi tentare dai sapori caratteristici di Reggio Calabria e della sua provincia: la stroncatura, tipica pasta artigianale che arriva da una tradizione gastronomica povera ma ricca di gusto, le succulente frittole di maiale – imperdibile “street food” locale – e, dulcis in fundo, la crema reggina, vera protagonista di tutte le gelaterie della città.