Morte Davide Astori: aperta indagine per omicidio colposo a carico di ignoti…

Il Procuratore capo di Udine ha aperto un indagine per omicidio colposo a carico di ignoti per la morte di Davide Astori. La morte improvvisa di Davide Astori ha sconvolto il mondo del calcio e non solo. Il calciatore, si trovava in ritiro ad Udine, ed è stato trovato morto, domenica mattina, nella sua camera d’albergo. A trovare il cadavere, è stato il massaggiatore della Fiorentina, dove era salito nella sua stanza perchè Astori non era arrivato in sala per la colazione. Secondo la prima ipotesi fatta dagli inquirenti, il calciatore è stato colpito da un infarto.

Aperta indagine per omicidio colposo per la morte di Davide Astori.

Antonio de Nìcolo, procuratore capo di Udine, intervistato dal Giornale Radio Rai riguardo alla morte improvvisa del capitano della Fiorentina Davide Astori ha detto:“Abbiamo aperto un procedimento penale con ipotesi di omicidio colposo, allo stato attuale a carico di ignoti, e abbiamo disposto l’autopsia che verrà eseguita prossimamente”.

L’autopsia del giocatore si terrà oggi nel capoluogo friulano. L’esame autoptico sarà eseguito dal medico legale Carlo Moreschi, come ha detto il procuratore capo di Udine: “che abitualmente ci aiuta in queste circostanze”. Ha poi aggiunto de Nìcolo, insieme a Moreschi sarà presente anche Gaetano Thiene, cardiopatologo e direttore del Centro di Patologia vascolare dell’Università di Padova. Ha ribadito poi de Nìcolo: “Il quesito che ci sta a cuore è evidentemente capire la causa della morte, verificare se fossero presenti nel determinismo causale che l’ha provocata incidenze di qualche tipo, come l’assunzione di qualche sostanza, e verificare anche se dal punto di vista della documentazione clinica che acquisiremo ci sono elementi per supporre che ci potesse essere questo esito così imprevisto in un ragazzo cosi giovane“.