Papa Francesco: l'Angelus di oggi domenica 28 luglio 2019 in Piazza San Pietro

Papa Francesco: l’Angelus oggi domenica 3 giugno 2018 in Piazza San Pietro. La festività del Corpus Domini!

A Sua Immagine, in onda oggi domenica 3 giugno 2018, dedicherà una puntata speciale a Giovanni XXIII, a 55 anni dalla sua morte. Nei suoi meno di cinque anni di pontificato, Giovanni XXIII, oltre che per la grande visione riformatrice che determinò la convocazione del Concilio Vaticano II, può essere sicuramente ricordato come “Papa della pace”.

Le anticipazioni e gli ospiti della puntata di oggi domenica 3 giugno 2018 di A sua immagine.

Nell’ottobre del 1962 il Concilio Vaticano II è appena cominciato quando il mondo sta vivendo ore di angoscia. Su Cuba sta dirigendosi una flotta di navi sovietiche che trasportano testate nucleari. La guerra nucleare è imminente.

Il presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy confida ad un amico: “Tra sei ore dovrò, forse, premere un pulsante e, prima che tutto sia finito, potranno esserci 1 miliardo e 200 milioni di morti”. In un radiomessaggio Giovanni XXIII, il 25 ottobre del 1962, si rivolge ai governanti. Il suo appello riesce a svelenire gli animi e consente agli statisti delle due parti una onorevole ritirata. La pace è salva.

Le testimonianze dei nipoti del papa, del cardinal Loris Capovilla riporteranno alla memoria un papa che chiama la Chiesa a vivere la medicina della misericordia e della pace. I momenti più toccanti del suo pontificato, la visita all’Ospedale Bambino Gesù e al carcere Regina Coeli di Roma, così come il celebre discorso alla luna che Papa Giovanni XXIII fa alla sera del giorno di apertura del Concilio saranno ricordati. In studio con Lorena Bianchetti, Natale Benazzi, teologo e saggista, e Stefania Falasca, vaticanista.

Per l’occasione l’urna con le spoglie di San Giovanni XXIII è tornata nella sua diocesi di Bergamo. In diretta da Sotto il Monte, collegamento con Paolo Balduzzi, mentre una troupe entrerà nel carcere di Bergamo per ricordare il gesto del Papa buono quando per la prima volta nella storia un Papa faceva visita a un carcere e a Regina Coeli.

La Santa Messa dal Santuario di Sotto il Monte Giovanni XXIII(BG) e l’Angelus di Papa Francesco, oggi domenica 3 giugno 2018. 

Alle 10.55 la linea passerà alla Santa Messa, come sempre in onda in diretta su Rai1. La celebrazione eucaristica di questa settimana viene trasmessa dal Santuario di di Sotto il Monte Giovanni XXIII (BG).

Alle 12.00, come ogni domenica, l’Angelus recitato da Papa Francesco in piazza San Pietro. Oggi si celebra la Solennità del Corpus Domini con la processione con l’Ostia consacrata. Con questa Celebrazione si richiama la presenza reale di Gesù nell’Eucaristia.

Papa Francesco spiega il significato della Festività del Corpus Domini nell’Angelus di oggi domenica 3 giugno 2018.

Ci racconta il Pontefice nell’Angelus di oggi:”Oggi in molti Paesi, tra i quali l’Italia, si celebra la solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo, o, secondo la più nota espressione latina, la solennità del Corpus Domini. Il Vangelo ci riporta le parole di Gesù, pronunciate nell’Ultima Cena con i suoi discepoli: «Prendete, questo è il mio corpo».

Poi: «Questo è il mio sangue dell’alleanza, che è versato per molti». Proprio in forza di quel testamento d’amore, la comunità cristiana si raduna ogni domenica, e ogni giorno, intorno all’Eucaristia, sacramento del Sacrificio redentore di Cristo. E attratti dalla sua presenza reale, i cristiani lo adorano e lo contemplano attraverso l’umile segno del pane diventato il suo Corpo.

Ogni volta che celebriamo l’Eucaristia, mediante questo Sacramento così sobrio e insieme così solenne, noi facciamo esperienza della Nuova Alleanza, che realizza in pienezza la comunione tra Dio e noi. E in quanto partecipi di questa Alleanza, noi, pur piccoli e poveri, collaboriamo a edificare la storia come vuole Dio. Per questo, ogni celebrazione eucaristica, mentre costituisce un atto di culto pubblico a Dio, rimanda alla vita e alle vicende concrete della nostra esistenza.

Mentre ci nutriamo del Corpo e Sangue di Cristo, siamo assimilati a Lui, riceviamo in noi il suo amore, non per trattenerlo gelosamente, bensì per condividerlo con gli altri. Questa è la logica eucaristica. In essa infatti contempliamo Gesù pane spezzato e donato, sangue versato per la nostra salvezza. E’ una presenza che come fuoco brucia in noi gli atteggiamenti egoistici, ci purifica dalla tendenza a dare solo quando abbiamo ricevuto, e accende il desiderio di farci anche noi, in unione con Gesù, pane spezzato e sangue versato per i fratelli”.

La festa del Corpus Domini un’occasione per diventare più accoglienti verso il prossimo che soffre.

Ci spiega Papa Francesco il significato profondo di questa festività:“Pertanto, la festa del Corpus Domini è un mistero di attrazione a Cristo e di trasformazione in Lui. Ed è scuola di amore concreto, paziente e sacrificato, come Gesù sulla croce. Ci insegna a diventare più accoglienti e disponibili verso quanti sono in cerca di comprensione, di aiuto, di incoraggiamento, e sono emarginati e soli. La presenza di Gesù vivo nell’Eucaristia è come una porta, una porta aperta tra il tempio e la strada, tra la fede e la storia, tra la città di Dio e la città dell’uomo.

Espressione della pietà eucaristica popolare sono le processioni con il Santissimo Sacramento, che nell’odierna solennità si svolgono in tanti paesi. Anch’io questa sera, a Ostia – come fece il Beato Paolo VI 50 anni fa – celebrerò la Messa, a cui seguirà la processione con il Santissimo Sacramento. Invito tutti a partecipare, anche spiritualmente, mediante la radio e la televisione. Che la Madonna ci accompagni in questo giorno“, conclude Papa Francesco.

Papa Francesco sarà per le vie di Ostia per la processione eucaristica del Corpus Domini.

Papa Francesco sarà, infatti, a Ostia alle ore 18, dove presiederà la Messa nella piazza antistante la parrocchia di Santa Monica. Concelebreranno l’arcivescovo Angelo De Donatis, vicario del Papa per la diocesi di Roma, i vescovi ausiliari e i sacerdoti delle parrocchie di Ostia.

Al termine della Messa, si svolgerà la processione con il Santissimo Sacramento lungo un percorso di un chilometro e duecento metri, attraverso alcune strade del quartiere sul litorale romano. Qui trovi tutte le ultime notizie su Papa Francesco.