Riforma pensioni, le ultime novità su Quota 100 e Legge di Bilancio

Le ultime novità sulle pensioni vengono dalle ultime dichiarazioni del segretario confederale della Uil, Domenico Proietti, per il quale è fondamentale separare il conti della previdenza da quelli dell’assistenza.  In un’intervista rilasciata al candidato alla segreteria del Pd, Cesare Damiano, nella rubrica l’Approfondimento, Proietti ha affermato di ritenere controproducente presentarsi davanti al giudizio dell’Europa con il dato del 16,5% di spesa previdenziale, quando la spesa previdenziale pura si attesta sull’11%. “Eravamo riusciti a far fare una legge che istituiva una Commissione. L’hanno fatta scadere, ma adesso la riproporremo”, ha dichiarato.

Riforma delle pensioni e Legge di Bilancio 2019, le ultime novità.

“Le votazioni sulla manovra inizieranno alla Commissione Bilancio della Camera il 21 novembre prossimo. Si entra dunque nel merito, mentre imperversano le polemiche”, ha affermato Cesare Damiano, a proposito della legge di Bilancio. “Il vicepresidente della Commissione Ue Dombrovskis ha affermato che se il Documento di Bilancio ‘non cambia materialmente’, si potrebbe incorrere nella procedura per debito. Si tratta di un avvertimento preciso”, ha precisato Damiano, sottolineando la posizione del sottosegretario Giorgetti per il quale “la manovra non si tocca”. Secondo Damiano la legge di Bilancio presenta “le sue debolezze strutturali”. “Infatti, il Governo continua a basare le sue previsioni su una crescita dell’1,5%, che non esiste”, ha puntualizzato l’esponente dem.

Per quanto riguarda il welfare e la previdenza, Damiano ritiene che le risorse stanziate per le pensioni e per il reddito di cittadinanza siano “insufficienti rispetto al ventaglio di promesse che l’Esecutivo gialloverde continua a propinare agli italiani”. “Anche noi vorremmo Quota 100, 41 anni di contributi, Opzione Donna e il blocco dell’età pensionabile all’aspettativa di vita, ma sappiamo che per farlo non bastano i 6,7 miliardi di euro all’anno che sono stati stanziati. Bisogna che il Governo trovi altre risorse se vuole mantenere le promesse“, ha osservato.