Serie A: si gioca stasera Roma-Torino, anticipo della 28esima giornata di campionato

Si gioca stasera l’anticipo della ventottesima giornata di Serie A Roma-Torino. Le due squadre scenderanno in campo alle 20.45 allo stadio Olimpico di Roma. Il Toro è in cerca di riscatto, dopo la sconfitta contro l’Hellas Verona. I giallorossi cercano la vittoria per confermare la scia positiva contro il Napoli e per restare, in classifica, sopra la Lazio.

I precedenti tra Roma e Torino e le novità dall’Olimpico.

La Roma la scorsa settimana ha ottenuto una incredibile vittoria al San Paolo contro il Napoli e in vista della sfida Champions di martedì contro lo Shakhtar cerca ancora la vittoria. C’è da assicurarsi il terzo posto con immediatamente dietro a assediarlo di Inter e Lazio. Ma anche il Torino non può sbagliare. La squadra di Mazzarri viene da due k.o. consecutivi, subiti contro Juventus nel derby e contro il Verona. Insomma, quella di stasera all’Olimpico è una gara cruciale.

Per la squadra di Di Francesco giocare in casa è diventato una sorta di peso, lo dimostrano le 5 sconfitte all’Olimpico in campionato (sei stagionali). Il club è andato peggio di così solo nel 1946-47 (6 k.o). D’altra parte però, i giallorossi contro i granata vantano lo score migliore: su 145 partite in A ne hanno vinte 60, pareggiate 40 e perse 45.

Per la Roma, quindi, il Torino è in assoluto la squadra che ha battuto più volte nella sua storia. Per i granata questo non può dirsi davvero un periodo fortunato. Stasera Mazzarri dovrà fare a meno di 6 potenziali titolari: Burdisso, Lyanco, Bonifazi, Molinaro, Ljajic e Obi. Ma i precedenti contro l’ex allievo Di Francesco (Walter ha allenato Eusebio a Empoli) sono tutti a suo favore: 4-2 del suo Napoli sul Lecce di Di Francesco, e un doppio 7-0 quando il tecnico toscano guidava l’Inter ed Eusebio il Sassuolo.

Il Torino scenderà in campo con il 4-3-3. Tra i pali ci sarà Salvatore Sirigu, in difesa dovrebbe esserci Moretti affiancato da Nkoulou con De Silvestri e Ansaldi che agiranno sulle fasce.