CONDIVIDI
Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 6 gennaio 2017

Amnistia e carcere, le ultime news al 6 gennaio 2018: i detenuti di Biella realizzano capi di sartoria per il personale di polizia penitenziaria. Una bella iniziativa si sta svolgendo al carcere di Biella, dove i detenuti cuciranno divise per le guardie penitenziarie. All’interno del carcere c’è una vera e propria fabbrica tessile in cui saranno impiegati 65 detenuti che svolgeranno lavori di tessitori, di taglio, cucito e confezionamento di divise da lavoro. I detenuti hanno svolto dei corsi di formazione per imparare a realizzare i capi d’abbigliamento, ed in particolare ci si è soffermato su come realizzare le divise. Il Garante dei detenuti Sofia Caronni ha parlato di quest’iniziativa, importante per il reinserimento e per il recupero dei detenuti, che dovrebbe partire a breve: “Un’occasione straordinaria per dare un futuro a chi fa fatica a costruirne uno, che rischia tuttavia di rimanere al palo. Ci aspettavamo di iniziare la produzione già nel 2017 invece manca ancora un capannone per cui è in corso una gara d’appalto. È importante fare in fretta, però, perché i detenuti hanno già fatto la formazione e il rischio è di tradire la loro legittima aspettativa al lavoro”.

Le ultime news dal mondo del carcere ad oggi, 6 gennaio 2018: il problema dei disagi psichici dei detenuti.

Uno dei temi più delicati che si affronta quando si parla delle carceri è quello della salute mentale dei detenuti. Sono tanti, infatti, che soffrono di disagi psichici: si stima che questo problema interessi oltre 40mila detenuti. I primi sintomi di depressioni o di psicosi non vanno sottovalutati: sono tanti, troppi i detenuti che decidono di togliersi la vita. Nel 2017, infatti, sono stati addirittura 50 i detenuti che hanno deciso di togliersi la vita all’interno delle carceri. Un dato allarmante, che porta senza dubbio a riflettere. Qui puoi trovare tutte le ultime news su amnistia, indulto e carceri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook