CONDIVIDI
Pensioni oggi 16 gennaio 2017: le novità su pensioni anticipate, Ape, reversibilità, opzione donna, precoci, eosdati, cumulo, penalizzazioni

Pensioni e Legge di Bilancio 2018: novità per il pagamento delle pensioni. Tra le novità sulle pensioni contenute nella Legge di Bilancio 2018, vi è il cambio della data di pagamento delle pensioni, con l’introduzione di un nuovo calendario. L’art. 3, comma 3 del Decreto Legge 30 dicembre 2016, n. 244, convertito con modificazioni dalla L. 27 febbraio 2017, n. 19, aveva modificato l’art. 1 comma 302 della Legge 23 dicembre 2014, n. 190, già sostituito dall’art. 6 del decreto legge 21 maggio 2015, n. 65 in tema di data di pagamento delle pensioni, stabilendo che i pagamenti delle prestazioni previdenziali corrisposte dall’INPS erano effettuati il primo giorno bancabile di ciascun mese o il giorno successivo se festivo o non bancabile, prevedendo, da ultimo, che a partire dal 2018, la decorrenza del regime temporale di pagamento dei trattamenti pensionistici e assistenziali, sarebbe stata il secondo giorno bancabile di ciascun mese. Per la rata di gennaio di ogni anno il pagamento era rimasto stabilito al secondo giorno bancabile del mese.

L’art. 1, comma 184 della Legge 27 dicembre 2017, n. 205 (Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018) ha modificato l’art. 1, comma 302 della L. 23 dicembre 2014, n. 190 stabilendo un nuovo calendario a regime da gennaio 2018 ed, in particolare, che “a decorrere dal mese di gennaio 2018, al fine di razionalizzare e uniformare le procedure e i tempi di pagamento delle prestazioni previdenziali corrisposte dall’INPS, i trattamenti pensionistici, gli assegni, le pensioni e le indennità di accompagnamento erogati agli invalidi civili, nonché le rendite vitalizie dell’INAIL sono posti in pagamento il primo giorno di ciascun mese o il giorno successivo se il primo è festivo o non bancabile, con un unico mandato di pagamento ove non esistano cause ostative, fatta eccezione per il mese di gennaio in cui il pagamento avviene il secondo giorno bancabile”.

Pagamento delle pensioni 2018: le istruzioni dell’Inps.

L’Inps ha pubblicato col messaggio n.20 del 4 gennaio 2018 il calendario ufficiale dei pagamenti delle prestazioni previdenziali, dei trattamenti pensionistici, degli assegni, pensioni e le indennità di accompagnamento erogati agli invalidi civili,delle rendite vitalizie dell’Inail, specificando che le date valuta indicate operano, per i pagamenti mensili ai beneficiari di tutte le prestazioni; per i pagamenti a terzi di quote di pensione;per le prime liquidazioni delle prestazioni di accompagnamento all’esodo di cui all’art 4 comma 2 della legge n. 92 del 2012 e art. 1 comma 160 della legge n.205/2017 e delle pensioni in totalizzazione con Enti e Casse diversi da INPS, per le quali, oltre a disporre il pagamento in favore del beneficiario, è necessario anche quantificare la provvista a carico di soggetti diversi da INPS ai quali fa capo l’onere pensionistico.

Si riporta, di seguito, il calendario mensile dei pagamenti:3 gennaio per Poste Italiane ed Istituti di Credito, 1° febbraio, 1° marzo, 3 aprile, 2 maggio, 1° giugno, 2 luglio, 1° agosto, 1° settembre per Poste Italiane e 3 settembre per gli Istituti di credito, 1° ottobre, 2 novembre, 1° dicembre per Poste Italiane e 3 dicembre per gli Istituti di credito.Qui puoi trovare le ultime news e novità su riforma pensioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui ContattoNews.it su Facebook