Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news all'8 dicembre 2018

Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 15 settembre 2018

Un giovane detenuto di origine moldava che stava scontando la pena per furto nel carcere di Terni è stato trovato morto nel suo letto. A darne notizia è il segretario del Sappe Donato Capece, che ha così commentato la notizia: “La situazione nelle carceri resta allarmante: altro che emergenza superata. Dal punto di vista sanitario è semplicemente terrificante: secondo recenti studi di settore è stato accertato che almeno una patologia è presente nel 60-80 per cento dei detenuti. Questo significa che almeno due detenuti su tre sono malati”.

Capece ricorda che sono le malattie infettive ad essere le più frequenti nelle carceri italiane: esse interessano addirittura il 48 per cento dei ristretti. Seguono disturbi psichiatrici, malattie osteoarticolari, quelle cardiovascolari, problemi metabolici e dermatologici.

Le ultime news dal mondo delle carceri: la famiglia chiede di fare luce sulla morte del figlio detenuto a Terni.

Dal carcere di Terni è stato fatto sapere che il detenuto è morto a causa di un malore, probabilmente un infarto, ma la famiglia vuole vederci chiaro: i genitori, infatti, non credono che il figlio sia morto per infarto. Un amico del detenuto defunto ha spiegato a ilgiornale.it che già da diversi mesi lamentava dolori alla pancia, ma i medici del carcere non hanno riscontrato problematiche. Lunedì scorso il detenuto avrebbe dovuto farsi visitare da un altro medico, ma quando la sua famiglia è giunta in carcere l’ha trovato morto con la pancia molto gonfia, pieno di lividi e con sangue che gli usciva dal naso, dalla bocca e dalle orecchie. Nei prossimi giorni, per far luce sull’accaduto, sul corpo dell’uomo moldavo. Qui puoi trovare tutte le ultime news su amnistia, indulto e carceri.