Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 4 dicembre 2018

Amnistia, indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 4 marzo 2018

Amnistia e carceri, le ultime news al 4 marzo 2018. La Consulta, con la sentenza n. 41/2018, ha stabilito l’incostituzionalità dell’articolo 656, quinto comma del codice di procedura penale. La norma contenuta in tale articolo prevede la sospensione solo per pene fino a 3 anni. La sentenza stabilisce che hanno diritto alla sospensione anche coloro che devono scontare una pena, anche residua, fino a 4 anni. Costoro possono, quindi, ottenere l’affidamento in prova ai servizi sociali.

La sentenza nasce da una vicenda di richiesta di sospensione nei confronti di un detenuto condannato a quattro anni di reclusione, facendo presente che nella legge del 2013, la cosiddetta “svuota carceri”, il beneficio di poter aderire a misure alternative era esteso ai detenuti condannati fino a 4 anni. Nei giorni scorsi la Corte costituzionale ha emesso una sentenza incostituzionalità del quinto comma dell’articolo 656 del Codice di procedura penale che prevede la sospensione solo per pene fino a 3 anni.

Emergenza nel carcere toscano di Massa.

Si registra una situazione di emergenza nel carcere toscano di Massa, dove c’è un drastico sotto organico di personale. La popolazione carceraria, invece, è in sovraffollamento di ben 40 unità. Questa situazione sì che si vengano a creare problemi di sicurezza anche perché è molto difficile stabilire i turni. A parlare di questa situazione è Mario Novani, segretario provinciale del Sappe: “Mancano almeno venti agenti. Il problema è che non si sa come fare per trovare quelli che non ci sono. È notizia di questi giorni di un bando per l’assunzione di 1.220 poliziotti carcerari, ma siccome a livello nazionale ne mancano più di settemila da noi arriveranno soltanto le briciole perché prima si penserà a risolvere le situazioni più difficili”. Qui puoi trovare tutte le ultime news su amnistia, indulto e carceri.