Amnisia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 31 luglio 2019

Amnistia e indulto, carceri e detenuti, le ultime news al 6 dicembre 2018

Una nuova tragedia è stata sfiorata nelle carceri italiane. Nella struttura penitenziaria di Carinola un detenuto ha provato a togliersi la vita ingoiando una lametta da barba. La polizia penitenziaria si è subito accorta delle condizioni dell’uomo ed ha subito lanciato l’allarme. Il detenuto è stato immediatamente soccorso e portato nell’infermeria del carcere, dove è stato curato. Le sue condizioni non appaiono gravi.

Nei giorni scorsi, invece, un detenuto si è tolto la vita a Pavia, ed un altro si è buttato giù, facendo un volo di circa trenta metri, dal sesto piano della Rems di Palombara Sabina. Secondo le ricostruzioni del caso, l’uomo ha trovato aperta una porta finestra in un laboratorio di cucina ì, e si è buttato giù, morendo poco dopo l’impatto.

Amnistia e carcere, il triste record dei suicidi nel 2018, ma l’anno non è ancora finito

Ancora, nelle scorse settimane è morto all’ospedale di trento un ragazzo di vent’anni di origini nigeriane. Il giovane, condannato a 7 anni e 4 mesi per stupro di gruppo e rapina, aveva tentato di togliersi la vita in carcere, ed è stato prontamente portato in ospedale, dove è stato ricoverato in gravi condizioni nel reparto di rianimazione. Sull’accaduto è stata aperta un’indagine. Il ragazzo ha provato a togliersi la vita appena arrivato nel carcere. La sua storia è complessa: è stato condannato per stupro, ma la vicenda presenta non poche contraddizioni. Il giovane era stato trovato con lo zainetto della vittima, quindi l’accusa di furto è certa, ma è stato davvero lui ad aver stuprato quella donna? La vittima, secondo la difesa, ha più volte cambiato versione, ma il giudice ha optato per la condanna del ragazzo, mentre gli altri del gruppo coinvolti nello stupro sono stati rinviati a giudizio.

Dall’inizio del 2018 si è toccato un tristissimo record: sono 61 i detenuti che si sono suicidati dall’inizio dell’anno, e si è superata la tragica soglia del 2012, quando a togliersi la vita furono 60 uomini. Un dato peggiore è stato registrato solo nel 2011, quando ci furono 66 suicidi, ma l’anno ancora non è finito.