Esame avvocato 2017: i risultati a Catania e a Brescia

Esame Avvocato 2017-2018, quando usciranno i risultati delle prove scritte?

Sono giorni d’attesa, questi, per tutti coloro che hanno svolto lo scritto dell’esame per l’abilitazione alla professione forense sostenuto nel dicembre scorso con la redazione di due pareri e di un atto giudiziario. La prova scritta verrà superata solo se la sommatoria dei voti ottenuti nelle tre prove è pari almeno a 90, ma in ogni caso il candidato deve aver realizzato un punteggio non inferiore a 30 in due delle tre prove.

Ad oggi 5 giugno 2018, dopo una esplorazione delle diverse pagine web delle corti d’appello più importanti, non emergono novità né pubblicazioni di ammessi, ma intorno alla metà del mese di giugno dovrebbero essere resi noti i primi risultati degli scritti dell’esame.

Esame di avvocato 2017-2018, le previsioni sulle percentuali di ammissione agli orali.

Le Corti d’Appello dovrebbero terminare la pubblicazione dei risultati al massimo entro le prime settimane di luglio.

Solo in caso di esito positivo delle prove scritte, i candidati potranno essere ammessi alla prova orale, ed intanto i candidati continuano a prepararsi, sperando nel superamento degli scritti, studiando le materie oggetto di colloquio.

Secondo alcune stime riportate dal sito accademialexiuris.it, a Napoli solo il 35% dei candidati avrebbe superato la prima prova. Risultati deludenti anche per Perugia, dove il 38% sarebbe stato ammesso agli orali. All’Aquila e a Catania, invece, i risultato dovrebbero essere, sempre secondo le stime, positivi, con una percentuale di ammessi pari al 62%.