Eventi Pasqua e Pasquetta 2018: come trascorrere le festività a Bari e provincia

Eventi Pasqua 2018: quattro giorni di manifestazioni, mostre, degustazioni e shopping a Bardolino

Il week-end di Pasqua e Pasquetta 2018 si avvicina. Di seguito alcuni degli eventi dal 30 marzo al primo aprile 2018 che si svolgeranno a Bari e provincia. Dai Riti religiosi della Settimana Santa fino al giorno della Risurrezione e al Lunedì dell’Angelo tantissimi gli appuntamenti a Bari e provincia: rievocazioni della passione di Cristo nei vari centri del barese, visite guidate, ingressi gratuiti nei musei, eventi a teatro con spettacoli e concerti e poi giornate fuori porta all’insegna del buon cibo e del divertimento.

Gli eventi per chi festeggerà Pasqua a Bari.

La Settimana Santa rimane forse la maggiore espressione di fede e tradizione fra tutte le feste religiose. Uno spettacolo da non perdere in cui i centri storici dei paesi e della città diventano lo scenario della rievocazione della Vita, Morte e Risurrezione di Cristo. A Bari si parte dalla visita guidata serale con itinerario delle Edicole della Passione del Venerdì Santo.

Nel corso dell’itinerario, saranno narrati brani della Passione di Cristo in dialetto barese. Al termine sarà possibile la Processione dei Misteri, che quest’anno usciranno dalla Chiesa di San Gaetano e sono quelli della Vallisa popolarmente denominati “Le Chiangiaminue”.

La domenica di Pasqua invece ingresso gratuito nei castelli, parchi e siti archeologici di Bari e provincia grazie all’iniziativa “Domenica al Museo“: siti archeologici e monumenti a Bari e provincia accoglieranno liberamente cittadini e turisti per una giornata dedicata alla scoperta del patrimonio culturale nazionale. In vigore dal luglio del 2014 l’iniziativa ha visto la partecipazione in tutte le sue edizioni di oltre 10 milioni di visitatori nei soli musei statali.

Sempre domenica 1 aprile, il circolo Acli Dalfino organizza un’iniziativa a Bari vecchia: visita guidata alla scoperta e conoscenza dell’antico territorio non a vista con percorso sotterraneo di “Bari e il Sottosuolo” con soste al Succorpo della Cattedrale, siti archeologici del Castello ed altre bellissime realtà nascoste della Bari romana, bizantina e normanna.

Sempre la domenica di Pasqua ci sarà la “Visita guidata Bari sotto-sopra“: partendo dalle perdute mura bizantine, verranno esplorate la periferia del borgo antico, con i quartieri ebraico e armeno, poi verrà osservata la sequenza archeologica della città, ben conservata nel soccorpo della Cattedrale di S. Sabino e nei sotterranei di Palazzo Simi; in modo particolare la basilica paleocristiana con pavimento musivo e le chiese di epoca bizantina.

Informazioni sull'autore