Formula Uno Gp Monaco 2018, Ricciardo conquista la pole!

F1 Gp Monaco 2018: risultati qualifiche. Ricciardo conquista la pole!

Il poleman del Gp di Monaco 2018, sesto appuntamento del Mondiale di Formula 1, è Daniel Ricciardo su Red Bull. Prima fila anche per la Ferrari di Sebastian Vettel, terza la Mercedes di Lewis Hamilton e quarta l’altra Rossa di Kimi Raikkonen.

Dopo aver dominato le prove libere Ricciardo, alla seconda pole position in carriera dopo quella centrata proprio a Montecarlo due anni fa, ha chiuso il Q3 con il tempo di 1:10:810, nuovo record del circuito, precedendo di 229 millesimi Vettel.

Hamilton è terzo a 422 millesimi, Raikkonen quarto a 456 millesimi. In terza fila la Mercedes di Valtteri Bottas (+0:631) e la Force India di Esteban Ocon. A completare la top ten Alonso (McLaren), Sainz (Renault), Perez (Force India) e Gasly (Toro Rosso). Scatterà dall’ultima casella in griglia di partenza Max Verstappen.

L’olandese della Red Bull non è riuscito a scendere in pista nelle qualifiche, dopo l’incidente avuto nelle terze libere. Inflitta al pilota, inoltre, una penalizzazione di 5 posizioni in griglia per sostituzione del cambio.

Le sensazioni dei piloti e la penalità inflitta a Verstappen.

Max Verstappen non ha preso parte alle qualifiche dopo un brutto incidente nelle libere 3: il giovane e intemperante olandese ha preso il muretto interno alla chicane delle Piscine ed è finito rovinosamente contro le barriere in uscita rompendo il braccetto della sospensione e il cambio che è stato sostituito, rimediando quindi come da regolamento cinque posizioni di penalità.

Dietro l’australiano le mezze felicità degli altri. Vettel si è detto piuttosto contento, c’è sempre la sensazione di aver potuto fare qualcosa di più, ma Daniel ha fatto una grandissima qualifica e la sua Ferrari è in buona posizione.

Ci si aspettava che la Red Bull fosse veloce, per il team di Maranello la cosa importante però è che la macchina ha potenziale, è migliorata parecchio. Vettel crede che le Red Bull fossero semplicemente un pochino più veloci. Qui è importante il carico aerodinamico e loro ne hanno tanto.

Sensazioni simili quelle di Hamilton. L’inglese ha dichiarato che a Monaco la sfida è più dura, le Red Bull sono state straordinarie per tutto il week end, hanno un passo incredibile da giovedì. Anche Hamilton ha cercato di migliorare. L’ha fatto un pochino nell’ultimo tentativo, ma non è riuscito ad ottenere il secondo posto. Comunque la gara domani sarà molto lunga.

Soddisfazione non piena per Raikkonen che ha detto che insieme al team hannofaticato a far lavorare le gomme, crede di aver commesso un piccolo errore alla curva 1.