Fabrizio Frizzi: iniziata una petizione per intitolare gli studi de l’Eredità a suo nome!

Fabrizio Frizzi: iniziata una petizione per intitolare gli studi de l'Eredità a suo nome

Sono trascorse due settimane dalla scomparsa dell’amato e stimato conduttore de L’Eredità, Fabrizio Frizzi. Il conduttore Rai scomparso ha ricevuto tantissimi i messaggi di cordoglio dai tanti telespettattori che ogni giorno lo seguivano da tutta Italia, tantissimi i programmi tv che a distanza di giorni continuano a ricordarlo.

Su Change.org è partita una petizione per richiedere alla Rai che vengano intitolati al popolare conduttore, Fabrizio Frizzi, gli studi televisivi della Dear, a Roma situati in zona Nomentana. In quanto in questi studi il conduttore registrava le puntate de L’eredità fino agli ultimi giorni della sua vita.

Petizione per intitolare gli studi de l’Eredità a Fabrizio Frizzi.

E’ iniziata una raccolta firma sul sito Charge.org dove si legge nel testo pubblicato: “Tantissime persone del popolo della Tv, tanti colleghi e amici  hanno salutato per l’ultima volta il garbato e bravo conduttore Fabrizio Frizzi. Hanno applaudito l’uomo e poi certamente il suo modo simpatico che aveva di presentare e presentarsi tramite il mezzo televisivo nelle case degli spettatori.”

Continuando a leggere vi è scritto: “Lacrime, silenzi e occhi increduli ora dovranno lentamente lasciare spazio ad un sorriso, quello stesso sorriso che Fabrizio Frizzi aveva conservato sul suo volto nel corso della sua lunga carriera“.

Nella petizione poi vi è scritto che è doveroso intitolare a Frizzi gli studi nei quali registrava L’Eredità, anche perché: “Frizzi condusse l’ultimo programma prima della chiusura per lavori degli studi televisivi Dear. Il programma si chiamava: ‘Chiedi chi erano i Beatles'”.

Continua la petizione il programma: “era stato fortemente voluto dallo stesso Frizzi, che era un grande esperto di musica ed un grande appassionato dei mitici Fab Four di Liverpool. Recentemente poi, gli studi della dear sono stati riaperti e sempre Frizzi ha continuato li la conduzione dell’Eredità”.