Elisa Isoardi, “casalinga” per Matteo Salvini. Il popolo social si scatena!

Elisa Isoardi, "casalinga" per Matteo Salvini. Il popolo social si scatena

Le immagini pubblicate su Instagram da Elisa Isoardi non sono state molto apprezzata sui social. La conduttrice ha postato su Instagram uno scatto nel quale immortala il suo venerdì sera alternativo, intenta a stirare le camicie del compagno, Matteo Salvini.

Il post è stato tempestato di critiche da parte di utenti che accusano la conduttrice di propagandare un’immagine della donna ferma agli anni ’50, sottomessa al volere dell’uomo. Il popolo social si è scatenato con toni aspri ma anche creando ironici meme.

Isoardi casalinga, il web ironico crea meme. Le femministe rinnegano quest’immagine e rivendicano i diritti delle donne

Piovono meme sull’immagine della Isoardi casalinga, che nella visione degli utenti, preferisce la ruspa al ferro da stiro, distratta brucia la camicia, ma soprattutto rimpiange quando il suo Matteo, prima dei risultati delle elezioni, preferiva indossare le felpe, molto più facili da tenere in ordine.

Molte le critiche: “Anni di lotte per l’emancipazione femminile e la parità di diritti e si finisce il venerdì sera a servire un tizio che paragona le donne a bambole gonfiabili. Per carità, sono scelte eh. A volte. Bè, gran passo avanti”. E ancora: “Questa è l’immagine che vuoi dare di te?“.

Non mancano anche questa volta le difese dei fan, secondo i quali se il volto Rai non fosse sentimentalmente legato al leader della Lega, la visione di quello scatto sarebbe stata completamente diversa: tutti avrebbero osannato la sua bellezza e umiltà.

All’origine delle critiche,c’è l’intervista rilasciata qualche settimana fa a Oggi, nella quale Isoardi parlava di come sarebbe cambiata la sua vita in seguito al successo del compagno, sancito dalle urne: “Una donna, per quanto in vista, deve sempre dare luce al suo uomo. E la luce, il sostegno, la vicinanza spesso si danno arretrando. Stando nell’ombra“. Un’intervista insomma che non può piacere a chi combatte per l’emancipazione e l’indipendenza della donna.