Germania, spari nel duomo di Berlino: un agente ha colpito un uomo armato di coltello!

Germania, spari nel duomo di Berlino: un agente ha colpito un uomo armato di coltello

Domenica di paura a Berlino, intorno alle 16, la polizia ha isolato il duomo dopo che un agente, ha sparato contro un uomo armato di coltello nell’edificio. Lo stesso agente ha ferito per errore anche un suo collega, ricoverato in gravi condizioni.

Come ha dichiarato una portavoce della polizia, Valeska Jakubowski: “Si tratta di un austriaco di 53 anni armato di coltello, ora soccorso in ospedale. Nella chiesa erano presenti circa 100 persone, che hanno potuto lasciare il posto incolumi“.

Duomo di Berlino: un agente ha colpito un uomo armato di coltello.

Secondo quanto riferito, a chiamare la polizia è stato un addetti che lavora nel duomo di Berlino dopo aver visto un uomo armato di coltello aggressivo che urlava nei pressi dell’altare. Dopo che gli agenti sono intervenuti e non sono riusciti a fermare l’uomo, contro il quale avevano spruzzato dello spray al peperoncino, un agente ha sparato, ferendolo ad una gamba, ma colpendo per errore anche un collega.

Il Duomo, molto visitato dai turisti soprattutto nei weekend estivi, è rimasto chiuso al pubblico, per consentire agli inquirenti di procedere ai rilievi del caso. Come ha spiegato la portavoce della polizia: “Sul fatto è stata istituita una commissione omicidi, anche se entrambi i feriti sono ancora in vita“, ha poi chiarito che “si tratta di una prassi“. Nel comunicare la notizia su Twitter, la polizia di Berlino ha pubblicamente invitato ad “evitare speculazioni” su ciò che è accaduto e ha annunciato che ci saranno maggiori dettagli.

Informazioni sull'autore