Isola dei Famosi 2018: Nadia Rinaldi spiega la sua posizione sul “canna-gate”

Intervistata dal settimanale Oggi, Nadia Rinaldi ha chiarito ancora una volta la sua posizione per quanto riguarda il consumo di marijuana all’Isola dei Famosi. In special modo si riferisce al fatto di non voler entrare in questioni che non riguardano lei ma un altro concorrente in gara, poi ritiratosi per “tutelarsi legalmente” , Francesco Monte. “Io non ho visto Monte fumare all’Isola dei Famosi e se anche l’avessi visto, dopo quello che ho vissuto sulla mia pelle vent’anni fa, mi farei gli affari miei”, inizia così la lunga intervista di Nadia Rinaldi al settimanale Oggi.

Nadia Rinaldi preferisce non intervenire nel caso “cannagate” dell’Isola dei Famosi 2018.

Nadia Rinaldi intervistata dal settimanale ‘Oggi‘ ha detto che se anche avesse visto Francesco Monte fumare della marjuana non lo direbbe. “Io non ho visto Francesco Monte fumare. E, se anche l’avessi visto, dopo quello che ho vissuto sulla mia pelle, vent’anni fa, mi farei gli affari miei. Nessuno deve provare il dolore che io stessa ho vissuto”, ha spiegato l’ormai ex concorrente dell’edizione in corso dell’Isola dei Famosi. La Rinaldi infatti nel 1998 fu arrestata e condannata a 1 anno e 8 mesi di carcere per detenzione di sostanze stupefacenti, una vicenda che le cambiò completamente la vita e con la quale non ha mai davvero fatto i conti.

“Non ho ancora elaborato quella storia e per rispetto dei miei figli continuo a tenermela dentro perché non voglio mostrare loro quanto profondo sia il mio strazio”, ha detto. “Ma fa male dover riparlare di argomenti che mi hanno stravolto l’esistenza, che mi hanno messa in ginocchio proprio quando speravo di potermeli lasciare alle spalle. La Rinaldi e la droga: ancora? Basta! È troppo per me. Che mi si lasci fuori, perché rivivo un incubo, ne avrò pur diritto, no?”, ha quindi concluso.