riforma pensioni, le ultime news ad oggi 14 settembre 2018 su Quota 100

Riforma pensioni, le ultime news ad oggi 14 settembre 2018 su Quota 100

Allo studio del governo Lega-M5S guidato dal premier Giuseppe Conte, per la prossima manovra, vi è la nuova proposta di uscita anticipata del vicepremier e ministro dell’interno Matteo Salvini che prevede quota 100 con 62 anni di età e 38 di contributi.

La nuova proposta della Lega: quota 100 con 62 anni di età e 38 di contributi.

La proposta di riforma delle pensioni ipotizzata da Matteo Salvini, ha spiegato Claudio Durigon in un’intervista al Messaggero, consentirebbe a quasi mezzo milione di persone di poter accedere alla quiescenza.

In base ai primi calcoli effettuati da Stefano Patriarca della società “Tabula” si tratterebbe di una spesa di 13 miliardi (che al netto delle imposte scenderebbe a 9 miliardi) e interessata ad una platea di circa  700 mila individui.

“Il costo della nostra proposta è attualmente al vaglio degli uffici Inps. Ma non siamo su queste cifre. Secondo i nostri calcoli siamo tra i sei e gli otto miliardi di euro al massimo” ha detto Durigon. Inoltre, il sottosegretario al Lavoro non ha escluso che venga inserito un tetto di due anni massimi di contributi figurativi per accedere a Quota 100.

Il costo per i conti pubblici di «quota 100» con il limite di età a 62 anni, costerebbe, dunque, 6,5 miliardi di euro. Questo considerando che ci saranno almeno due misure che ridurranno il costo della proposta. La prima prevede il ricalcolo con il metodo contributivo a partire dal 1995 in poi. Questo significa che l’assegno per chi andrà in pensione sarà più basso rispetto al pensionamento a 67 anni.