Riforma pensioni, tutte le ultime novità su Quota 100

Riforma pensioni, Legge di Bilancio e Quota 100. Le ultime novità ad oggi 23 dicembre 2018

Il provvedimento per l’introduzione di Quota 100, quale strumento per poter accedere alla pensione una volta raggiunta la quota 100 quale somma dell’età anagrafica e di quella contributiva, non è stato incluso nella Legge di Bilancio, ma dovrebbe essere presentato un disegno di legge collegato entro gennaio 2019. In alternativa, per accorciare i tempi, potrebbe essere studiato un emendamento ad hoc alla manovra economica.

Quota 100 per andare in pensione: quali sono i tempi necessari?

Il timore è che la misura di Quota 100, una volta scollegata dalla Legge di Bilancio, possa slittare avanti di molti mesi, fino a rischiare di non andare mai in vigore. “Qualora s’incardinasse un disegno di legge su Opzione donna o Quota 100 a gennaio, lo si portasse avanti un mese, un mese e mezzo, tra audizioni, aula, commissioni e nel mezzo cadesse l’Esecutivo, per un qualunque motivo, tali misure decadrebbero con l’Esecutivo stesso”, ha precisato su Facebook Walter Rizzetto, membro della Commissione lavoro alla Camera.

Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, a margine di un evento a Palazzo Chigi, ha fornito rassicurazioni sui tempi necessari alla formalizzazione di Quota 100 e del Reddito di cittadinanza, affermando che un eventuale slittamento di qualche mese potrebbe essere necessario “non certamente per motivazioni di ordine contabile”. “Certamente però questi provvedimenti devono essere fatti bene e partiranno quando sarà tutto pronto per partire“, ha puntualizzato.

Massimo Bitonci, sottosegretario all’Economia e alle Finanze, ospite della trasmissione L’Aria che tira, ha fornito qualche dettaglio ulteriore sulle tempistiche necessarie per poter andare in pensione con Quota 100. Il leghista ha affermato che la misura sarà attiva già a partire dai primi giorni di febbraio. 

Informazioni sull'autore