Riforma pensioni, le ultime novità su Quota 100 ed Opzione donna

Pensioni 2019: rischio ritardi per le pensioni in convenzione

La riforma delle pensioni 2019 porterà il superamento della Legge Fornero con l’introduzione di Quota 100 e con la proroga di Opzione donna. La Portavoce del MoVimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati, Virginia Villani, ha dichiarato in un post, infatti: “I giovani potranno lavorare ed i nonni potranno fare finalmente i nonni. Superiamo la legge Fornero introducendo la “quota 100”: si potrà andare in pensione con 62 anni di età e 38 anni di contributi versati. In questo modo aiutiamo chi deve andare in pensione e liberiamo posti di lavoro per i giovani. Per le donne abbiamo prorogato “Opzione Donna”, che permette alle lavoratrici con 58 anni se dipendenti e 59 anni se autonome e 35 anni di contributi di andare in pensione”.

“In questo ‘mare magnum” di assoluta approssimazione, ognuna interpreta come meglio crede.
Noi del CODS obiettive e scettiche rispettando quello che è il nostro DNA, leggiamo tutto e memorizziamo tutto ma accreditiamo…poco”, ha commentato Orietta Armiliato, amministratrice del Comitato Opzione Donna Social.

Riforma delle pensioni 2019: verrà predisposta la nona salvaguardia per gli esodati?

Nel post dell’On.Villani sulla riforma delle pensioni 2019 non viene fatto alcun riferimento alla questione degli esodati non salvaguardati. “Come si può affermare che viene superata la Fornero se esistono ancora 6000 vittime del suo più grave vergognoso errore, il primo, il primigenio di tutti gli altri?”, ha osservato Elide Alboni, amministratrice del Comitato “Esodati, Licenziati e Cessati”, in un post.

“Cosa pensate farne di 6000 famiglie di esodati ANTEfornero che a causa di quel transitorio negato in una notte ( 6.12.2011)sono senza lavoro e senza pensione da anni ed anni ormai ridotti alla miseria? SOLO sanando compiutamente questo dramma, datato SETTE anni, potrete dire di avere superato la Fornero“, ha sottolineato.

Alboni ha incalzato:”E gli esodati , dopo l’incontro con il ministro Di Maio del 18 ottobre scorso, sono certi abbiate l’#emendamento #governativo alla manovra della legge di Bilancio, indispensabile a #normare la# salvaguardia#definitiva. Sicuramente utile fare uscire persone dal lavoro con Quota100 ed OD , MA un paese civile rida’ DIGNITÀ a chi ne è stato privato causa la manovra vergognosa del 2011 = GLI ESODATI…ANCORA ~6000!!! Questa dovrebbe essere ora la vostra priorità”.

Informazioni sull'autore