Riforma pensioni 2018: ultime novità su età pensionabile e legge Fornero…

Riforma pensioni, le ultime novità su Quota 100 ad oggi 30 ottobre 2018

Riforma delle pensioni 2018: età pensionabile a 63 anni. Continua il dibattito sulle pensioni e sulle riforme del sistema previdenziale, reso più acceso dalle elezioni politiche del 4 marzo. Il Presidente della Camera, Laura Boldrini, candidata alla Camera per Liberi ed Uguali, ha toccato il tema dell’età pensionabile che verrà portata a 67 anni nel 2019.

Boldrini, a margine di un incontro tenutosi a Milano, come riportato da askanews, ha affermato:”Si deve tendere a fare in modo che in Italia si arrivi alla media europea di 63 anni” per poter accedere alla pensione. A proposito della legge Fornero sulle pensioni, ha affermato:“La legge Fornero va modificata in tanti ambiti, per quanto riguarda le pensioni deve considerare le diverse categorie di lavoro. Ci sono lavori molto usuranti ed è giusto prevedere per queste categorie di poter andare in pensione prima”.

Riforma delle pensioni 2018: abrogazione della Legge Fornero.

Uno dei temi più dibattuti nella campagna elettorale in corso, in tema di pensioni, è l’abrogazione della Legge Fornero. L’economista Carlo Mazzaferro sulla voce.info ha spiegato perché non è possibile tornare alle regole pensionistiche precedenti alla legge in questione. Mazzaferro ha affermato:”Per avere un’idea chiara del ruolo dell’età di pensionamento è utile ricordare che nei sistemi a ripartizione, come il nostro, la spesa corrente per pensioni è finanziata dai contributi sociali pagati dai lavoratori nel medesimo anno”.

La stabilità finanziaria del sistema dipende dunque anche dal rapporto tra il numero di pensionati e quello degli occupati. Se il rapporto aumenta, a parità di importo medio di pensioni e salari, anche la spesa complessiva per pensioni rispetto al prodotto dell’economia è destinata a crescere”, ha aggiunto. Per l’economista, in definitiva:”L’aggancio automatico alle aspettative di vita sembra dunque una politica ragionevole, se non si vuole mettere in discussione la stabilità finanziaria del sistema pensionistico”.

A proposito di età pensionabile, Mazzaferro ha aggiunto:”Il sistema contiene, invero, al suo interno un ulteriore meccanismo di riequilibrio: la regola contributiva. Legare l’importo della pensione all’aspettativa di vita, infatti, contribuisce ad assicurare la stabilità finanziaria. Nel dibattito su cosa fare dell’età di pensionamento nei prossimi decenni (o nella prossima legislatura), nessuno sembra essersene ricordato”. Qui puoi trovare le ultime news e novità su riforma pensioni.