Riforma pensioni: ultime su modifiche legge Fornero, Ape, Opzione Donna, Quota 100, pensione contributiva

Obiettivi prioritari del nuovo governo saranno il lavoro e l’economia. Centrali anche le questioni legate a sicurezza, pensioni, immigrazione e giustizia. Temi che andranno affrontati tenendo uno sguardo ai mercati internazionali e all’Europa.

I temi prioritari sul capitolo pensioni da realizzare dal prossimo governo.

Sul fronte pensioni, il nuovo governo potrebbe partire prendendo in esame del programma pentaleghista, incerntrato sul superamento della legge Fornero. Con un eventuale decreto estivo, potrebbe esservi, secondo quanto riporta l’agenzia Adnkronos, lo stop all’Ape sociale e il via a ‘opzione donna’, mentre per quota 100 (ossia la somma di età e anni di contributi) si potrebbe dover attendere la legge di bilancio.

Pensioni e lavoro: gli obiettivi da realizzare nella prossima legislatura nell’analisi di Cesare Damiano.

Sul fronte lavoro i suggerimenti per il nuovo governo giungono da Cesare Damiano, esponente del partito democratico: “Nel contratto stipulato da Salvini e Di Maio il tema del lavoro è trattato in modo debole. Non risultano riferimenti al problema della salute e sicurezza, in un momento nel quale purtroppo aumentano incidenti mortali e infortuni sul lavoro, che richiederebbe un aumento degli organici degli ispettori e dei controlli preventivi.

Inoltre, sottolinea Damiano: “Non si accenna a una revisione delle regole sui licenziamenti illegittimi di carattere individuale, diventati troppo facili e poco costosi dopo il Jobs Act: ad esempio raddoppiando il numero di mensilità minime di risarcimento che si dovrebbero portare da 4 a 8;

Ed ancora: “Non si definisce una strategia di nuovi diritti per i lavoratori della Gig Economy: è positivo che solo per questi lavoratori, e non per chi ha un contratto di lavoro di riferimento, si preveda un salario minimo per legge.

Ma, oltre a questo, occorre immaginare una dotazione di diritti di base per tutelare chi dipende, non da un caposquadra o da un capoufficio, ma da una piattaforma digitale: diritto alla tutela in caso di malattia, maternità e infortunio e versamento di contributi previdenziali utili per la pensione contributiva.

Il Partito Democratico deve incalzare il Governo giallo-verde con precise proposte di legge che affrontino questi argomenti”, conclude.

Fisco e tasse ai pensionati: la proposta di Domenico Proietti della UIL.

Sul fronte fisco e tasse, le proposte giungono del segretario confederale della UIL Domenico Proietti, che dichiara:”Le tasse in Italia sono troppo alte e bisogna assolutamente abbassarle. Per farlo in maniera equa e giusta bisogna cominciare a tagliarle significativamente e in maniera mirata ai lavoratori dipendenti e ai pensionati, che contribuiscono per oltre l’84% al gettito fiscale”.

Per Proietti questo intervento “favorirebbe un’ulteriore ripresa dei consumi contribuendo a una crescita più’ sostenuta del Pil.

La riforma più complessiva del sistema fiscale deve essere fatta ispirandosi al principio costituzionale della progressività“.  Qui puoi trovare le ultime news e novità su riforma pensioni.