Selvaggia Lucarelli, scompare la mamma: viene ritrovata dopo un giorno

Selvaggia Lucarelli, scompare la mamma: l'appello sui social

Ore drammatiche e piene d’angoscia sono queste per Selvaggia Lucarelli, nota opinionista tv e giornalista de Il fatto quotidiano. Mentre su Facebook leggevamo della sua vacanza in Perù, ecco comparire un allarmante post: la mamma non si trova, è scomparsa. Selvaggia lancia un disperato appello sui social sperando che qualcuno possa avere qualche informazione utile che possa aiutare a ritrovare la sua mamma.

La Lucarelli racconta che la sua mamma si era recata insieme al papà all’ospedale di Vasto, in Abbruzzo, perché si era fatta male al gomito. Il personale medico l’ha subito soccorsa, fasciandole il braccio, e l’ha condotta in una stanza, in attesa di fare una risonanza. Il padre, qui, si è allontanato, e nel frattempo la mamma è uscita dall’ospedale, facendo perdere le sue tracce.  “Mia mamma non ha mai fatto quella risonanza e da quel momento è sparita. Soffre di Alzheimer, non si era mai persa”, scrive la giornalista.

La Lucarelli, su Facebook, spiega che “Le telecamere hanno visto mia mamma uscire dall’ospedale alle 14,10. Poi mi sono arrivate varie segnalazioni, le ultime due in via Luigi Cardone località Sant’Antonio alle 15,20 circa, quindi a 2 km circa dall’ospedale. Da quel momento nessuno l’ha più vista. Era comunque la strada per Cupello (dove abbiamo una casa) , quindi ha tentato di tornare a casa. Nell’immagine a destra la vedete ripresa dalle telecamere mentre si allontana dall’ospedale. (si è tolta la fasciatura)”. Prega, inoltre, di contattarla per qualunque segnalazione importante.

Ritrovata la madre di Selvaggia Lucarelli. I ringraziamenti della giornalista su Facebook.

Nel primo pomeriggio di oggi Selvaggia Lucarelli ha dato un lieto annuncio: la madre è stata ritrovata: “Mia madre è stata ritrovata ora dall’elicottero dei vigili del fuoco, era nei pressi di Monteodorisio camminando nelle campagne. Sta bene. Grazie a tutti. In modo particolare ringrazio i sindaci di Vasto e Cupello, la polizia, il maggiore Consales dei carabinieri (e i carabinieri tutti), le squadre della protezione civile, i volontari delle squadre cinofile, l’assessore Silvio Paolucci, le persone che con le loro giuste segnalazioni hanno permesso di circoscrivere la zona delle ricerche, tutte le persone che hanno condiviso il post e soprattutto i vigili del fuoco credo del comando provinciale di Chieti che l’hanno trovata. (ringrazio Igor, il pilota! ) Dimentico senz’altro qualcuno, mi scuso, ma è stata una lunga notte”.