Sereno Variabile, le anticipazioni di oggi sabato 24 marzo 2018: giornate di primavera FAI!

Sereno Variabile, le anticipazioni di oggi sabato 24 marzo 2018: giornate di primavera FAI!

Sereno Variabile, le nuove anticipazioni della puntata di sabato 24 marzo 2018. Il programma Sereno Variabile, dedicato alla scoperta delle bellezze del territorio, oggi sabato 24 marzo alle 18.45 circa, su Rai 2 farà tappa in Lombardia, Lazio e Campania. I conduttori Osvaldo Bevilacqua e Giovanni Muciaccia, con la presenza di Maria Teresa Giarratano, accompagneranno i telespettatori alla scoperta del patrimonio artistico italiano aperto al pubblico per le Giornate di Primavera con il FAI.

Sereno Variabile: anticipazione della puntata di sabato 24 marzo 2018.

Giovanni Muciaccia ci mostrerà tre gioielli della Lombardia immersi nelle atmosfere in cui presero vita i personaggi  dello scrittore risorgimentale Antonio Fogazzaro in “Piccolo mondo antico”. La puntata inizia da Villa Fogazzaro Roi a Orio di Valsolda, in provincia di Como. Il viaggio artistico toccherà poi Casalzuigno, in provincia di Varese, nella cinquecentesca residenza di campagna di Villa Bozzolo, trasformata in una sontuosa villa immersa in un immenso parco. L’ultima tappa sarà a Villa Panza, a Varese, che ospita una vasta collezione di opere d’arte contemporanea, collezionate dal conte Giuseppe Panza sin dagli anni’50. Gli spazi espositivi della villa propongono installazioni a tubi fluorescenti di Dan Flavin, che sono condivise con il Museo Guggenheim di New York, poi presenti opere di Robert Wilson, Wim Wenders e James Turrell.

Con Osvaldo Bevilacqua andremo alla scoperta di Roma dove, il Fai aprirà eccezionalmente Villa Massimo, sede dell’Accademia Tedesca a Roma e il Palazzo della Marina, superbo esempio di architettura classica inizio ‘900, i cui arredi rimandano al mondo della navigazione e della marineria.
Infice con Maria Teresa Giarratano, andremo alla scoperta del centro storico del piccolo borgo in provincia di Benevento, Guardia Sanframondi, che diventerà lo scenario delle visite guidate curate dai volontari e dalle guide del FAI.