The Voice of Italy 2018: cos’è accaduto durante la terza puntata del 5 aprile 2018

The Voice of Italy 2018: cos'è accaduto durante la terza puntata del 5 aprile 2018

Durante la terza puntata di The Voice of Italy 2018, andata in onda giovedì 5 aprile alle ore 21.20 su Rai2 le Blind Audition sono continuate, ed è emersa una certa rivalità tra il cantante Francesco Renga e Cristina Scabbia, che si contendono le voci più interessanti per le loro squadre.

Cristina Scabbia e Francesco Renga protagonisti della terza puntata di The Voice of Italy 2018.

La terza Blind Audition si apre con una scenetta settecentesca, con il presentatore Costantino della Gherardesca che sotto una parrucca incipriata, racconta alla sua corte il gioco inventato per diletto, per poi presentare i quattro coach, ciascuno con titolo nobiliare appioppato.

La composizione delle squadre è ormai avviata e i quattro coach compiono scelte sempre più ponderate nei confronti delle voci. Cristina Scabbia, la voce dei Lacuna Coil, se l’è dovuta vedere con Francesco Renga, determinato a far entrare nella sua squadra dei draghi le voci più interessanti per lui, che arriva perfino a usare il pulsante per bloccarla. Dalla sua parte, la coach riscuote spesso solidarietà femminile, riuscendo così a regalare altri anelli con il teschio ai nuovi talenti.

Gli ascolti tengono seppur senza decollare, ma in compenso l’attenzione dei social cresce confermando quella tendenza alla doppia lettura di molte trasmissioni serali che il pubblico ha imparato a godersi in vari modi. Infatti l’hastag  #TVOI va subito in vetta alla top trend. Merito anche di buone scelte degli autori del programma che sanno dosare il ritmo. E impostare la puntata in alcuni momenti topici.

Momento cattivo, cattivissimo: nessuno si gira per un cantante 41enne napoletano arrivato con la bambina che trepidava a bordo palco. J-Ax e Renga commentano: «Sembrava la voce che senti negli ascensori degli hotel». Il cantante (che non sente, per fortuna) abbraccia la bambina che lo accoglie triste «papà, nessuno si è girato» E lui: «Non importa, amore, a Disneyland ci andiamo lo stesso».

J-Ax ha fatto battute più fulminanti del solito: «Hai una gran voce anche se hai una maglietta che sembra sbranata da un branco di doberman» dice alla concorrente livornese Virginia. «Ogni volta che Al Bano canta O sole mio una signora ha un orgasmo dopo 30 anni». «La sua voce hai i lividi» dice di Stefania Calandra, 50enne dal timbro graffiante e diverso.

Al Bano riscrive Felicità con le rime dedicate ai giudici e si lascia prendere in giro dagli altri tre. Cristina Scabbia quando realizza che è stata bloccata da Renga che così le impedisce di reclutare una cantante che meritava davvero: lei non se ne era accorta, ci resta malissimo e dice: «No, Maria io esco!».

E sempre Cristina non si lascia sedurre da Renga che pensa di rimediare con un bacino. Ma poi è Al Bano che blocca Renga che non può reclutare una bionda 33enne con gran voce. L’attenzione di questa edizione è tutta sui giudici. Qui trovi tutte le ultime anticipazioni, news e novità sul talent show canoro The Voice of Italy 2018.

Informazioni sull'autore