Al Bano e Romina truffati “Ci hanno teso una trappola”!

Al Bano e Romina truffati "Ci hanno teso una trappola"!

I due cantanti, principi del gossip di questa estate, hanno vissuto una brutta disavventura a Rimini. Il tutto, racconta Repubblica, si sarebbe svolto al Beat Village alla Darsena dove, in teoria, la coppia più amata della musica italiana avrebbe dovuto duettare come sempre. Ma qualcosa è andato storto. “Siamo stati truffati, era una trappola: mai successo nulla di simile in 50 anni di carriera”, hanno spiegato. L’organizzazione, secondo quanto scrive Rep, non avrebbe pagato molti degli artisti previsti dal cartellone. Sarebbero infatti saltati i concerti di Massimo Ranieri, Renzo Arbore, Vinicio Capossela e altri.

Una cosa che, raccontano, non era mai successa in “50 anni di carriera”.

“Quando al danno si aggiunge anche la beffa non è accettabile – ha detto Al Bano al Resto del Carlino – Ho aspettato che facesse il signore e invece ha fatto quello che ha fatto e io mi devo difendere da questi attacchi che non fanno bene né a lui né alla gente che è venuta da tanta parte d’Italia. Ora cercherò di fare uno spettacolo solo per loro. Ma non in ambito di quella trappola”.

Il cantante parla apertamente di “truffa“: “L’elemento che sta organizzando ha fatto una trappola – ha detto – Io non credevo fino a tanto. Un incidente può capitare, ma una serie di incidenti fatti dalla stessa persona allora c’è qualcosa che non va…. Ho le spese dei musicisti, dell’impianto, dei viaggi, e si stava aggiungendo anche la beffa di questo signore. Doveva dare un minimo ed è sparito”.

Molto arrabbiati, sotto il palco, gli spettori (paganti). “Mi dispiace molto di questa disdetta – dice una donna – I responsabili non sono Al Bano e Romina. Ma mi dispiace per la brutta figura che fa il Comune di Rimini di fronte al mondo”. E un’altra ribadisce: “Sono cose che non possono accadere”.

“Io sono più arrabbiato dei fan – dice loro il cantante- Ci sono delle ragioni pesanti che mi permettono di non esibirmi. Queste persone dovrebbero essere cancellate da questo ambiente. A differenza dei miei colleghi che sono stati più intelligenti di me e hanno cancellato e basta io sono venuto qui per cercare di risolvere in qualche modo il problema. E invece niente da fare. Il palcoscenico ha detto ‘Se non ci porta i soldi entro una certa ora – e non glieli ha portati – ‘smontiamo il palcoscenico e stacchiamo la corrente’. Ci sono stati una sorta di problematiche che si sono verificate…”.

Sia Al Bano che Romina sono pronti a tornare anche gratuitamente. “L’avremmo fatto gratis per il pubblico che aveva acquistato i biglietti – ha detto Al Bano -, ma quando abbiamo scoperto che anche gli addetti al palco e agli impianti non erano stati pagati abbiamo annullato tutto””.

L’assessore Jamil Sasegholvaad ha spiegato che il Comune, dopo aver dato il patrocinio alla manifestazione, ha poi revocato l’appoggio concesso. “Questi organizzatori hanno creato danni a tutti – ha detto al Resto del Carlino – Ci avevano fatto vedere i contratti con gli artisti, ha vantato collaborazioni in radio. Ringraziamo Al Bano e Romina che fino all’ultimo hanno tentato di esibirsi. Insieme a loro stiamo cercando di individuare un’altra data per recuperare il concerto perso”.

Informazioni sull'autore