Elezioni comunali 2018, i risultati del voto: il centrodestra avanza, il M5S soffre

Elezioni comunale 2018, domenica 10 giugno 2018: ecco come si vota

Nella giornata di ieri, domenica 10 giugno 2018, si è votato per rinnovare sindaci e consigli comunali in 760 comuni, tra cui 20 capoluoghi di provincia, e in 2 municipi di Roma. L’affluenza è stata del 61%. I dati rivelano che il Movimento 5 Stelle ha diminuito molto i suoi consensi rispetto alle politiche del 4 marzo, cresce il centro-destra trainato dalla Lega e il centrosinistra perde alcune città importanti come Catania, ma conquista Brescia e va al ballottaggio in diversi grossi comuni del centro.

Elezioni comunali 2018: i risultati del voto.

Mario Conte il candidato del centrodestra a Treviso, ha vinto al primo turno, che è dato intorno al 54 per cento. A Siena, con 39 sezioni scrutinate su 50, c’è una situazione di parità tra i candidati di centrosinistra e centrodestra. A Pisa, con 43 sezioni scrutinate su 86, il candidato di centrosinistra e di centrodestra sono entrambi intorno al 32 per cento.

A Vicenza, lo spoglio non è ancora finito, dovrebbe vincere al primo turno il candidato di centrodestra Francesco Rucco. A Catania, 250 sezioni su 336, il candidato del centrodestra Salvatore Pogliese è al 51,7 per cento.

Nei due municipi di Roma in cui si rinnovava la giunta, il terzo e il sesto, ha vinto il centrosinistra. Vittorio Sgarbi è stato eletto sindaco di Sutri. Ad Avellino al ballottaggio il candidato del centrosinistra Nello Pizza e Vincenzo Ciampi del Movimento 5 stelle.

Informazioni sull'autore