Festa della Liberazione 2019: le dichiarazioni dell’Anpi

In occasione delle celebrazioni della Festa della Liberazione, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia sarà impegnata in manifestazioni in tutta Italia. “Il 25 aprile è Festa nazionale. La Festa della Liberazione dell’Italia dal giogo nazi-fascista. Essa vedrà migliaia e migliaia di persone nelle piazze e nelle vie di tantissime città e paesi. Nessuno riuscirà a cancellarla. Ci riferiamo, in particolare, a chi cerca di negarla, paragonandola ad uno scontro tra “fascisti e comunisti, mentre essa fu lotta vincitrice del popolo italiano contro il nazi-fascismo; a chi continua a gettare fango e fuoco sulla memoria delle partigiane e dei partigiani; a chi tenta con il solito argomentare razzista e ignorante di riportare l’orologio della storia al ventennio del criminale Benito Mussolini”, si legge in una nota dell’Anpi.

“Il 25 aprile ricorda la vittoria degli ideali di libertà e democrazia che hanno spazzato via la dittatura. È il canto corale delle origini autentiche della nostra Repubblica. La maggioranza delle cittadine e dei cittadini italiani si riconosce con coscienza, fedeltà, entusiasmo e passione civile nella Festa della Liberazione. Saremo in piazza in tantissimi per ricordare che l’onore della Patria fu difeso dal suo popolo e per portare avanti ancora una volta gli ideali per cui lottarono i partigiani: un Mondo di Pace, più giusto e libero“, precisa L’Anpi.

L’evento previsto a Milano per oggi 25 aprile 2019

Oggi a Milano si terrà l’evento principale organizzato dall’Anpi. Avverrà il concentramento dei partecipanti al corteo lungo Corso Venezia a partire dalle ore 14,00. Il corteo raggiungerà piazza Duomo percorrendo le vie del centro città.

Personalità che parteciperanno all’evento

Interverranno a partire dalle ore 15,30: Giuseppe Sala, Sindaco di Milano; Annamaria Furlan, segretaria generale CISL;  Dario Venegoni, Presidente nazionale ANED;  Carla Nespolo, Presidente nazionale ANPI. L’introduzione ed il coordinamento sarà affidato a Roberto Cenati, Presidente Comitato Permanente Antifascista.