Francia, spari contro moschea di Bayonne. Due feriti gravi!

polizia_Francia-min

Bayonne (Francia) – Diversi colpi di arma da fuoco sono stati esplosi nel pomeriggio di ieri contro la moschea di Bayonne, nel nord ovest della Francia. E’ quanto riferiscono i media transalpini, ripresi in Italia dalle agenzie Ansa e Adnkronos. Secondo le notizie che sono state riportate, almeno due persone sono rimaste ferite, una delle quali in modo grave.

Secondo le fonti citate, è stato fermato un uomo di ottanta anni, sospettato di essere l’autore dell’attentato. Non si sa ancora quali potrebbero essere state le motivazioni. Stando a quanto scrive Le Parisien, Claude S., sconosciuto alle autorità, è stato trovato nella sua abitazione dagli uomini della sezione anticrimine e ha confessato il fatto commesso. Nella sua auto sono stati ritrovati una bombola di gas e un’arma.

Tenta di appiccare un incendio, poi spara!

Secondo la ricostruzione dei fatti, l’attentatore ha dapprima tentato di dar fuoco alla porta della moschea, ma è stato sorpreso dalle vittime – due settantenni – e allora ha aperto il fuoco contro di loro, ferendoli in modo grave. Prima di fuggire, ha dato alle fiamme un’auto. L’attentato “commuove e indigna tutti noi”, ha dichiarato in un tweet il ministro dell’Interno Christophe Castaner, che esprime “solidarietà e sostegno alla comunità musulmana, comprensibilmente scioccata e allarmata”.

Informazioni sull'autore