Frecciarossa deragliato, due decessi

Frecciarossa deragliato, due decessi

Il treno Frecciarossa Av 9595 Milano-Salerno, partito dalla stazione Centrale di Milano alle 5.10 con a bordo 28 passeggeri ed il personale di Trenitalia, è deragliato nei pressi di Livraga, in provincia di Lodi ed alcune vetture si sono ribaltate. Due macchinisti sono morti e  27 passeggeri sono rimasti feriti.  Il ferito in condizioni peggiori è un pulitore delle ferrovie, ma non risulta in pericolo di vita.

In quel punto del tragitto erano in corso alcuni lavori di manutenzione. Secondo una prima ricostruzione della dinamica dell’incidente, la motrice del convoglio è fuoriuscita dai binari, andando ad urtare un carrello presente in un binario parallelo, per poi terminare la sua corsa contro un edificio delle ferrovie. Il resto del convoglio ha proseguito il suo cammino, finché la seconda carrozza non si è ribaltata.

La protesta dei sindacati

“È terribile che facendo correttamente, diligentemente e con professionalità e passione il proprio lavoro si possa perdere la vita ed è ancor di più inaccettabile quando questi eventi si verificano in un sistema tra i più avanzati a livello mondiale dal punto di vista della sicurezza. Siamo stati già convocati dal gruppo Fs domani alle 12 e vogliamo capire, per quanto sarà possibile, la dinamica dell’incidente, dopodiché avvieremo tutte le iniziative del caso”, hanno dichiarato i sindacati dei trasporti Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Fast Confsal, Ugl Taf e Orsa.

Due ore di sciopero

Per domani 7 febbraio sono state proclamate due ore di sciopero di tutti i ferrovieri dipendenti da tutte le aziende di settore operanti sulla rete nazionale e locale a partire dalle 12.