Indonesia, un giustiziere donna frusta in pubblico una ragazza!

indonesia-frustata-min

Banda Aceh (Indonesia) – In questa città dell’isola di Sumatra le fustigazioni in pubblico per chi viola le leggi islamiche della Sharia sono di routine: è l’unico centro indonesiano dove si applicano alla lettera le regole punitive del Corano. Nei giorni scorsi c’è stata una novità: la comparsa di un “giustiziere” donna, incaricata di frustare alla schiena una ragazza che aveva avuto rapporti sessuali fuori dal matrimonio.

L’anonima fustigatrice, corpo e volto coperti da chador e niqab e una mascherina sugli occhi, appartiene a una nuova squadra femminile composta da otto ufficiali della polizia islamica. Fino a questo momento solo i più nerboruti colleghi maschi si erano alternati sulla piattaforma al centro della città dove sotto gli occhi di tutti viene punito chi non rispetta la legge islamica. Le violazioni più frequenti sanzionate con i duri colpi di frusta di legno rattan, sono le relazioni extraconiugali, il gioco d’azzardo, il bere alcolici, i rapporti prematrimoniali e l’omosessualità.

“Nessuna pietà per chi trasgredisce la legge di Dio”! 

La prima giustiziera della nuova squadra, dopo aver fustigato la ragazza trovata in un hotel con un uomo, è stata oggetto dell’encomio solenne da parte di Zakwan, il comandante delle guardie coraniche: “Penso che abbia fatto un buon lavoro. La sua tecnica è stata buona.” E infine ha aggiunto: “Il segreto di ogni colpo è superare l’ostacolo mentale di far male a dei concittadini. Per questo, devi guardare a Dio senza avere pietà per coloro che violano la sua legge“.

Informazioni sull'autore