Legge di bilancio 2020, Green New Deal: le dichiarazioni del Ministro Gualtieri

Legge di Bilancio 2020: le dichiarazioni del Ministro Gualtieri

il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha illustrato gli investimenti per la crescita e la sostenibilità ambientale previsti nella Legge di Bilancio 2020 nel corso di un’ audizione presso la Commissione Bilancio della Camera, La sostenibilità ambientale, come riferito da Gualtieri, è uno dei pilastri del programma di Governo, assieme alla riduzione del carico fiscale sul lavoro, le misure per le famiglie e il welfare, il contrasto all’evasione fiscale.

Nell’ambito del disegno strategico del Green New Deal, agli investimenti per la crescita e la sostenibilità ambientale saranno destinate risorse aggiuntive per quasi 10 miliardi nel triennio 2020-22. Nei prossimi 15 anni, gli stanziamenti aggiuntivi in favore degli investimenti pubblici ammonteranno a più di 59 miliardi di euro, risorse aggiuntive, appunto, che vanno ad aggiungersi a quelle già disponibili e che saranno accompagnate da un piano di miglioramento della capacità realizzativa.

Sinergia tra investimenti pubblici e privati

L’idea alla base del Green New Deal è stimolare “la sinergia tra investimenti pubblici e privati per spingere il sistema economico verso modelli di sostenibilità ambientale e sociale e verso l’innovazione”.
Sono state rifinanziate, quindi, tutte le agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie e l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe energetica elevata e la riqualificazione energetica. “La novità è in questo ambito rappresentata dal “Bonus facciate” che unito al fondo sulla “Rinascita urbana” punta a dare un volto nuovo alle città”, ha dichiarato il Ministro.

Contributi e incentivi agli investimenti privati

“La manovra prevede poi contributi e incentivi agli investimenti privati per circa 3,2 miliardi nel triennio, con una particolare attenzione al Mezzogiorno. È stato rafforzato anche il sistema delle garanzie pubbliche alla realizzazione di investimenti privati per le PMI. Il credito d’imposta per la “Formazione 4.0” e le agevolazioni della “Nuova Sabatini” sono stati rivitalizzati e riorientati, al contempo è stata ripristinata l’ACE, quale misura di sostegno alla patrimonializzazione delle imprese”, ha dichiarato Gualtieri.

Informazioni sull'autore