Meteo, ondata di maltempo in arrivo. Pioggia prevista il Primo maggio

E’ in arrivo un peggioramento delle condizioni meteo che sarà anche particolarmente intenso su alcune regioni. Tale peggioramento è dovuto all’avvicinarsi minaccioso di una bassa pressione che il giorno dopo si unirà ad una depressione tunisina creando un potente ciclone.

Oltre alle piogge via via più diffuse il peggioramento causerà anche un drastico calo delle temperature, che porterà il termometro giù fino a 10 gradi in meno rispetto ai giorni precedenti: in particolare a Roma si passerà ai 27 gradi del weekend ai 16/17 gradi previsti per la Festa dei lavoratori.

Le previsioni a partire da lunedì 30 aprile 2018 fino a mercoledì 2 maggio 2018.

Quella di lunedì sarà una giornata di tempo generalmente soleggiato e senza precipitazioni sulla maggior parte delle regioni. Nella giornata del primo maggio, invece, ci sarà un netto peggioramento in Sardegna e, nel corso della giornata, sulle regioni centrali, per l’arrivo della prima perturbazione di maggio, che poi tra mercoledì e venerdì andrà a coinvolgere gran parte dell’Italia.

In giornata prevarrà il bel tempo; qualche rovescio isolato solo sulle Alpi lombarde e l’alto Piemonte. Nubi in aumento sulla Sardegna. Verso sera locali piogge nel sud della Sardegna. Temperature in calo, specie al Nord, sul versante tirrenico e in Sardegna. Venti moderati occidentali sui bacini di ponente.

Nella giornata del Primo maggio si avranno sin dalle prime ore piogge diffuse su tutta la Sardegna con precipitazioni che diverranno via via più intense dal pomeriggio/sera e addirittura violente con nubifragi diffusi nella notte tra martedì e mercoledì.

Dalla tarda mattinata e prime ore del pomeriggio il peggioramento si estenderà gradualmente anche a Toscana, Lazio, Umbria, Liguria e poi Piemonte e Lombardia fino a Milano. Sono previste piogge su Roma, Firenze, Genova e temporali su Torino. Entro sera piogge anche sulle Marche e Abruzzo. Il Nordest e le regioni meridionali vedranno un tempo più asciutto e spesso soleggiato.

Per quanto riguarda le temperature: diminuiranno di quasi 10 gradi su Sardegna, Toscana, Lazio, Umbria con valori massimi che si assesteranno attorno ai 14-17 gradi di giorno, stessi valori per Lombardia, Piemonte e Liguria, mentre si supereranno i 20/23 gradi al Nordest e al Sud.

Mercoledì la perturbazione darà origine a un’intensa circolazione ciclonica sul Mar Tirreno. Saranno possibili piogge diffuse al Centro-Nord, anche forti sulla Sardegna, e rovesci sull’ovest della Sicilia. Questo vortice di bassa pressione determinerà un tempo variabile o perturbato anche nella giornata di giovedì su gran parte del Paese.